cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 16:43
Temi caldi

Campania, Sant'Antonio Abate zona rossa e tamponi per chi rientra dall'estero

11 agosto 2020 | 22.04
LETTURA: 2 minuti

L'ordinanza: "Fino al 25 agosto disposta la chiusura delle strutture ricettive 'La Sonrisa' e 'Hotel Villa Palmentiello', con obbligo di disinfezione e sanificazione di tutti i locali prima della riapertura"

alternate text
Fotogramma

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, dopo il numero elevato di contagi registrati in una struttura ricettiva di Sant’Antonio Abate, comune in provincia di Napoli, ha appena firmato una nuova ordinanza che, tra le altre cose, dispone l'obbligo per i cittadini campani di rientro da vacanze all’estero di segnalarsi alla competente ASL per essere sottoposti a test sierologici o tamponi. “Con decorrenza immediata – si legge nell'ordinanza - è disposta, fino al 25 agosto 2020, la chiusura delle strutture ricettive “La Sonrisa” e “Hotel Villa Palmentiello”, nel territorio di Sant’Antonio Abate, con obbligo di disinfezione e sanificazione di tutti i locali prima della riapertura”.

Ed ancora, “per i cittadini aventi residenza, domicilio o dimora nella via Croce di Gragnano nel territorio di Sant’Antonio Abate è obbligatorio l’isolamento domiciliare, con divieto di allontanamento dalle abitazioni fino al 14 agosto 2020. Ai cittadini indicati è consentito accedere alla propria residenza, domicilio o dimora sita nella menzionata strada, con obbligo di rimanervi in regime di isolamento domiciliare e di sottoporsi a tutti i controlli sanitari disposti dalla ASL competente".

Il Comune di Sant’Antonio Abate d’intesa con l’Unità di Crisi regionale e con il supporto della Protezione civile e del volontariato, assicura ogni forma di assistenza ai cittadini coinvolti anche attraverso la somministrazione di derrate alimentari e generi di prima necessità.

L'ordinanza dispone, oltre alla chiusura di tutti i varchi e gli accessi secondari alle strade, assicura "l'esecuzione dei test sierologici e/o tamponi diagnostici a tutta la popolazione del Comune di Sant’Antonio. E "ai soggetti, residenti in Campania, che abbiano partecipato, negli ultimi 14 giorni, a feste ed eventi presso le strutture ricettive citate è fatto obbligo di isolamento domiciliare fiduciario fino al compimento di 14 giorni dalla data dell’evento".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza