Tag . caso Ruby
CRONACA

'Allora la birra è analcolica', Ceres scherza sull'assoluzione dell'ex Cavaliere

Ceres colpisce ancora. Dopo l'apprezzata vignetta sugli ultrà del Feyenoord colpevoli di aver devastato Roma - 'Se non sapete bere, statevene a casa' -, il birrificio danese ha deciso di commentare così la sentenza della Cassazione sul 'Caso Ruby': sulle pagine social del colosso della birra, infatti, da poco più di un'ora campeggia l'immagine di un martelletto da giudice con il sarcastico commento a corredo '..Allora la Ceres è analcolica'. E, se il riferimento all'ex Cavaliere Silvio...

POLITICA

Caso Ruby, Berlusconi attende sentenza Cassazione: ''Sono sereno, ho coscienza a posto''

Il Cav resta ad Arcore con famiglia e fa il punto della situazione con i legali. Il nodo delle regionali, la spaccatura di Forza Italia sulle riforme con i 'verdiniani' tentati dal sì al ddl Boschi passano in secondo piano. Assoluzione o appello bis, è questo il dilemma cui si sta arrovellando in queste ore, ma si dice tranquillo: ''Sono certo di essere innocente''

POLITICA

Domani fine pena per Berlusconi: basta restrizioni, ma martedì nuova udienza in Cassazione

L'ex premier non dovrà più rispettare le 12 regole del tribunale di Sorveglianza di Milano decise dopo la condanna nel processo sui diritti tv. Venerdì ha finito l'affidamento in prova all'istituto Sacra famiglia di Cesano Boscone accanto ad anziani malati di Alzheimer ma il 10 marzo sarà di fronte ai giudici della Cassazione per il caso Ruby. Se a Milano si indaga sulle 'olgettine', l'ex Cav deve anche rispondere a Bari del caso escort e delle accuse di corruzione

CRONACA

Caso Ruby: "Ad Arcore palpeggiamenti, strusciamenti e ragazze nude"

Depositate le motivazioni della sentenza con cui lo scorso 17 luglio i giudici della II Corte di Appello di Milano hanno assolto l'ex premier, imputato per concussione e prostituzione minorile. "Accertato l'esercizio di attività prostitutiva, ma il Cav non conosceva l'età di Karima"

CRONACA

Ruby bis, Mora rinuncia all'appello e chiede una pena inferiore

La difesa: "Così esce di scena dal processo e recupera dignità". Ed evidenzia: "Il suo fallimento è legato alla gestione borderline delle ragazze". Per i suoi legali, l'ex agente dello spettacolo quando avrebbe indotto alla prostituzione alcune ragazze ad Arcore, lo avrebbe fatto per sanare, con un prestito da parte di Berlusconi, i conti della sua società