Home . Fatti . Cronaca . Auto travolte dall'acqua nel piacentino, un morto e due dispersi /Video - Foto

Auto travolte dall'acqua nel piacentino, un morto e due dispersi

CRONACA

E' stato trovato morto uno tre dispersi nel piacentino in seguito all'esondazione del torrente Nure. Si tratta di una guardia giurata di 55 anni che era a bordo dell'auto di servizio che è stata travolta dall'acqua. Il corpo è stato trovato sul greto del fiume poco lontano dalla sua auto. Ancora dispersi padre e figlio che erano a bordo di un'altra auto. I due stavano viaggiando su un fuoristrada ed erano diretti a Como. Sul posto vigili del fuoco, Protezione civile e carabinieri (Guarda).

"Siamo in emergenza, il paese è in ginocchio. Ora il problema è capire con che celerità saranno consentiti gli interventi. La totalità degli impianti sportivi è andata distrutta, abbiamo dovuto evacuare 29 persone dal campo in cui erano alloggiati i giostrai, che si trovavano qui a Bettola per partecipare alla fiera - ha detto all'Adnkronos il sindaco di Bettola, Sandro Busca - Al momento le scuole sono inagibili, domani non riapriranno a causa dell'allagamento dei locali".

Nel corso di una riunione in prefettura, a Piacenza, è stato deciso lo stanziamento di due milioni di euro quale impegno straordinario da parte della Regione Emilia Romagna, per far partire subito i primi interventi in provincia di Piacenza e per un ritorno immediato alla normalità nelle zone della Valnure e Valtrebbia.

Liguria - In Liguria, intanto, la Protezione Civile della Regione ha confermato alle 15 la cessata allerta per tutto il territorio regionale.

La Regione Liguria ha concordato con la Regione Emilia Romagna di inviare al Governo la richiesta dello stato di emergenza per i Comuni che sono stati colpiti in queste ultime ore dall'ondata di maltempo.

Allagamenti si sono avuti a Genova, in Valbisagno a Struppa, Molassana e San Gottardo ma i danni più gravi della pioggia di questa notte si registrano nel Levante. A Montoggio, nell'entroterra, due ore di precipitazioni violente hanno fatto esondare lo Scrivia che ha allagato il centro della città come nel 2014. Box e negozi sono stati invasi da acqua e fango. A Rezzoaglio, in località Cabanne, a causa dell'esondazione del rio Cabanne i dodici residenti di una struttura per anziani sono stati evacuati nella notte. L'entroterra ha subito forti disagi anche nella viabilità.

Numerose le chiamate arrivate al centralino della sala operativa dei vigili del fuoco, impegnati in diversi interventi sul territorio del Levante. Tra i danni provocati dal maltempo, si segnalano smottamenti, alberi caduti, tettoie pericolanti. Frane e smottamenti hanno invaso le strade provinciali di Creto, Rovegno, Lumarzo, Moconesi, Verzi e la strada statale della Scoglina. La situazione è critica nella val d'Aveto. A Genova nella notte sono rientrati sotto i limiti il Bisagno e il Fereggiano.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI