cerca CERCA
Venerdì 21 Giugno 2024
Aggiornato: 00:32
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Aviaria, Oms: "Un caso umano in Usa ma molte persone a rischio"

Il Dg Oms: "No segni di adattamento all'uomo ma serve più sorveglianza". E sottolinea: "Consumare solo latte pastorizzato"

Test aviaria (Fotogramma/Ipa)
Test aviaria (Fotogramma/Ipa)
08 maggio 2024 | 17.03
LETTURA: 2 minuti

Il virus dell'influenza aviaria H5N1, responsabile dell'epidemia nei bovini da latte in corso negli Usa, "finora non mostra segni di adattamento alla diffusione tra gli esseri umani, ma è necessaria una maggiore sorveglianza". Lo ha sottolineato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante il periodico briefing con la stampa sui temi sanitari più caldi a livello internazionale.

"Negli ultimi anni il virus H5N1 si è diffuso ampiamente tra uccelli selvatici, pollame, mammiferi terrestri e marini, e ora tra i bovini da latte", ha ricordato il Dg Oms. "Dal 2021 sono stati segnalati 28 casi umani di influenza aviaria - ha evidenziato - sebbene da allora non sia stata documentata alcuna trasmissione da uomo a uomo".

"Sulla base delle informazioni disponibili - ha confermato Tedros - l'Oms continua a valutare il rischio per la salute pubblica rappresentato dall'influenza aviaria H5N1 come basso" per la popolazione generale, "e da basso a moderato per le persone esposte ad animali infetti".

I dati

Nell'epidemia di influenza aviaria scoppiata negli Usa tra i bovini da latte, "finora sono stati infettati 36 allevamenti in 9 stati. E' stato segnalato un solo caso umano", il lavoratore colpito da congiuntivite emorragica in Texas; "almeno 220 persone sono monitorate e almeno 30 sono state sottoposte a test. Tuttavia, molte più persone sono state esposte ad animali infetti" e sono quindi potenzialmente a rischio, "ed è importante che tutti coloro che sono esposti siano testati o monitorati e ricevano cure, se necessario", è il monito lanciato dal direttore generale dell'Oms.

"Consumare solo latte pastorizzato"

Tedros Adhanom Ghebreyesus ha poi ricordato che il virus dell'influenza aviaria H5N1 "è stato rilevato nel latte crudo negli Stati Uniti, ma i test preliminari mostrano che la pastorizzazione uccide il virus. Il consiglio permanente dell'Oms in tutti i Paesi è di consumare latte pastorizzato", ha ribadito.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza