cerca CERCA
Sabato 13 Luglio 2024
Aggiornato: 00:12
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Stoltenberg: "Nato alleanza nucleare". Oggi incontro con Biden alla Casa Bianca

Il numero uno Nato e il messaggio a Russia e Cina affidato al Telegraph: Alleanza in trattativa per schierare più armi nucleari davanti alle crescenti minacce

Jens Stoltenberg - Afp
Jens Stoltenberg - Afp
17 giugno 2024 | 08.13
LETTURA: 3 minuti

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden riceverà alle 15 e 30 di oggi ora americana, le 21 e 30 in Italia, il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nello Studio Ovale. Lo rende noto la Casa Bianca. Dal 9 all'11 luglio prossimi si terrà a Washington il vertice della Nato che segnerà i 75 anni della nascita dell'Alleanza Atlantica.

Il messaggio di Stoltenberg a Russia e Cina: "Siamo alleanza nucleare"

Intanto la Nato sarebbe in trattative per schierare più armi nucleari di fronte alla crescente minaccia da parte di Russia e Cina, ha detto il capo dell'Alleanza in un'intervista al Telegraph, aggiungendo che il blocco dovrebbe mostrare al mondo il suo arsenale nucleare per inviare un messaggio diretto ai suoi nemici.

Stoltenberg ha rivelato che ci sono già state e sono in corso consultazioni tra i membri per ritirare i missili dal deposito e metterli in stand by mentre chiede trasparenza sull'uso delle armi nucleari come deterrente: "Non entrerò nei dettagli operativi su quante testate nucleari dovrebbero essere operative e quali dovrebbero essere stoccate, ma dobbiamo consultarci su questi temi. Ed è esattamente quello che stiamo facendo", ha spiegato.

Un decennio fa, quando Stoltenberg ha assunto il ruolo di guida dell'Alleanza, rimarca il Telegraph, le esercitazioni nucleari erano condotte in segreto. Ora invece, spiega in numero uno Nato, "la trasparenza aiuta a comunicare un messaggio diretto" e cioè che "noi siamo un'alleanza nucleare". "L'obiettivo della Nato è, ovviamente, un mondo senza armi nucleari. Ma finché esisteranno rimarremo un'alleanza nucleare, perché un mondo dove Russia, Cina e Nordcorea dispongono di armi nucleari e la Nato no, è un mondo più pericoloso".

Ucraina, la missione Nato per l'invio di armi e addestramento

La Nato ha intanto dato il via a una missione ad hoc per coordinare ufficialmente e per la prima volta l'invio di armi in Ucraina e l'addestramento dei militari di Kiev impegnati nella guerra contro la Russia. Si tratta della Nato Security Assistance and Training for Ukraine, la Nsatu, approvata a Bruxelles dai ministri della Difesa dell'Alleanza Atlantica e che sarà formalmente inaugurata al vertice dei leader della Nato di luglio a Washington.

Il suo compito sarà quello che finora veniva svolto in modo informale dagli Stati Uniti con la supervisione dell''Ukraine Defence Contact Group'. "Abbiamo concordato un piano che stabilisce come la Nato guiderà il coordinamento dell'assistenza alla sicurezza e della formazione", ha detto il segretario generale dell'Alleanza in una conferenza stampa il 14 giugno scorso.

Il quartier generale della Nsatu sarà a Wiesbaden, nella Germania occidentale, dove tra l'altro ha sede la base militare dell'esercito degli Stati Uniti che coordina le attività dei militari americani in Europa. La Nsatu "sarà costituita da un comando Nato situato presso una struttura statunitense a Wiesbaden e presso nodi logistici nella parte orientale dell'Alleanza Atlantica, sotto il comando di un generale a tre stelle che riferirà direttamente al comandante supremo delle forze della Nato in Europa'', ha aggiunto Stoltenberg. Si prevede, ha spiegato, che saranno ''coinvolti quasi 700 membri del personale della Nato e dei paesi partner".

La Nato, ha aggiunto il suo Segretario generale, ''supervisionerà l'addestramento delle forze armate ucraine presso le strutture di addestramento nei paesi alleati, sosterrà l'Ucraina attraverso la pianificazione e il coordinamento delle donazioni, gestirà il trasferimento e la riparazione delle attrezzature, fornirà supporto allo sviluppo a lungo termine delle forze armate ucraine". Riuniti a Bruxelles, i ministri della Difesa della Nato ''hanno anche discusso della necessità di rafforzare la deterrenza militare e le industrie della difesa'' di Kiev fornendo "una domanda sostenibile".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza