cerca CERCA
Giovedì 18 Luglio 2024
Aggiornato: 09:47
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Comunali, centrosinistra tiene Firenze e Bari e 'prende' Perugia e Potenza. Lecce, Rovigo e Vercelli al centrodestra

Affluenza definitiva al 47,71%, in calo rispetto a primo turno

Sara Funaro,  Vito Leccese, Adriana Poli Bortone e Roberto Scheda
Sara Funaro, Vito Leccese, Adriana Poli Bortone e Roberto Scheda
24 giugno 2024 | 15.18
LETTURA: 7 minuti

Il centrosinistra vince in tutti i 6 comuni capoluogo di regione nei ballottaggi delle elezioni comunali 2024, confermando Bari con Vito Leccese e Firenze con Sara Funaro. Al centrodestra strappa Perugia con Vittoria Ferdinandi e Potenza con Vincenzo Telesca, al Movimento 5 Stelle Campobasso con Maria Luisa Forte. Il centrodestra si impone a Lecce, Rovigo e Vercelli.

Secondo i dati del Viminale, l'affluenza definitiva è stata del 47,71% . Un dato che è in calo rispetto al primo turno, quando era al 62,83%.

I dati dei ballottaggi

Sara Funaro, candidata di centrosinistra appoggiata al secondo turno anche dal M5s, è la nuova sindaca di Firenze con il 60,56%. In base ai dati del Viminale pubblicati sul sito Eligendo, relativi a tutte le 360 sezioni, il candidato di centrodestra Eike Dieter Schmidt si è fermato al 39,44%. Entrano in consiglio, oltre a Schmidt, anche i candidati sindaci al primo turno Stefania Saccardi (Al centro Saccardi), Cecilia Del Re (Firenze democratica), Gabriellovic Dmitrij Palagi (Sinistra Progetto comune e Firenze ambientalista e solidale) e Lorenzo Masi (M5s).

A Perugia vince il centrosinistra. La candidata del campo larghissimo Vittoria Ferdinandi è la nuova sindaca con il 52,12%. Battuta al ballottaggio la candidata di centrodestra Margherita Scoccia che si è fermata al 47,88%. Ferdinandi è la prima sindaca donna di Perugia.

Conferma del centrosinistra a Bari con Vito Leccese nuovo sindaco. Il candidato, appoggiato al ballottaggio anche da M5S, ha ottenuto il 70,27% delle preferenze contro il 29,73% dei voti ottenuti, invece, dal candidato del centrodestra Fabio Romito.

Marialuisa Forte è la nuova sindaca di Campobasso. In base ai dati del Viminale pubblicati sul sito Eligendo relativi a tutte le 56 sezioni la candidata del campo largo (Partito Democratico, Alleanza Verdi e Sinistra e Movimento Cinque Stelle), ha battuto con il 50,97% delle preferenze al ballottaggio il candidato di centrodestra Aldo De Benedittis che ha ottenuto il 49,03% dei voti.

Ribaltando l'esito del primo turno, Vincenzo Telesca, candidato del centrosinistra, appoggiato da Pd e altre liste civiche, è il nuovo sindaco di Potenza. Quando è stato completato lo scrutinio delle 77 sezioni del comune, ha raggiunto il 64,92%, mentre Francesco Fanelli, candidato del centrodestra, con lui al ballottaggio, si è fermato al 35,08%. Fanelli si è congratulato con Telesca per la netta vittoria al ballottaggio che riporta il centrosinistra alla guida del Comune di Potenza, dopo i cinque anni del sindaco leghista Mario Guarente. Fanelli ha augurato buon lavoro al nuovo primo cittadino.

Laura Nargi, appoggiata da liste civiche, è la nuova sindaca di Avellino con il 51,84%. In base ai dati del Viminale pubblicati sul sito Eligendo, quando sono state scrutinate tutte le 72 sezioni, Nargi ha ottenuto il 51,84% mentre il candidato del centrosinistra e del M5s Antonio Gengaro si è fermato 48,16%.

Il candidato del centrosinistra e del M5s Vincenzo Francesco Romeo è stato eletto sindaco di Vibo Valentia con il 53,60%. In base ai dati del Viminale, pubblicati sul sito Eligendo, sono state scrutinate tutte le 37 sezioni e il candidato di centrodestra Roberto Serafino Cosentino si è fermato al 46,40%.

A Caltanissetta il candidato di centrodestra Walter Calogero Tesauro è stato eletto sindaco con il 52,36%, prevalendo sulla candidata civica di area progressista Annalisa Maria Petitto, che si è fermata al 47,64%.

Giandomenico Albertella è il nuovo sindaco di Verbania. Appoggiato da due liste civiche, Verbania Futura e Leali con Verbania, Albertella ha ottenuto al ballottaggio il 51,86% delle preferenze contro il 48,14% del candidato di centrosinistra e del M5s Riccardo Brezza.

Marco Piendibene, candidato del centrosinistra e del M5s, è il nuovo sindaco di Civitavecchia. In base ai dati del Viminale, diffusi sul sito Eligendo, è stato eletto con il 54,48% mentre lo sfidante di centrodestra Massimiliano Grasso si è fermato al 45,52% ed è dunque eletto consigliere di opposizione. Entra in consiglio comunale anche Paolo Poletti, un altro candidato sindaco che al primo turno era appoggiato da Fi e da altre tre liste.

Lecce torna al centrodestra con Adriana Poli Bortone nuova sindaca. In base ai dati del Viminale pubblicati sul sito Eligendo, relativi a tutte le 102 sezioni la candidata del centrodestra, già con un passato da sindaca del capoluogo salentino ed ex ministro, ha ottenuto il 50,69% dei voti battendo così il primo cittadino uscente e candidato del centrosinistra Carlo Salvemini che ha ricevuto il 49,31% delle preferenze.

Il candidato del centrodestra Roberto Scheda è stato eletto sindaco di Vercelli. Al turno di ballottaggio, quando è stato completato lo scrutinio di tutte le 49 sezioni, ha raggiunto il 54,19% dei voti mentre Gabriele Bagnasco, del centrosinistra, si è fermato al 45,81%.

Il candidato del centrodestra e sindaco uscente Maurizio Gambini è stato riconfermato sindaco di Urbino. Al ballottaggio ha vinto con il 53,08%, battendo il candidato del centrosinistra Federico Scaramucci che si è fermato al 46,92%.

Testa a testa a Cremona: quando sono state scrutinate 74 sezioni su 76 in base ai dati del Viminale pubblicati sul sito Eligendo, al ballottaggio è avanti il candidato di centrosinistra Leonardo Virgilio al 50,23% sul candidato di centrodestra Alessandro Portesani con il 49,77%.

Rovigo al centrodestra. La candidata del centrodestra, sostenuta anche da Azione, Valeria Cittadin ha vinto al ballottaggio con il 58,15%. Battuto il sindaco uscente del M5S Edoardo Gaffeo che si è fermato al 41,85%.

In Sardegna, dopo le quattro vittorie al primo turno del Campo largo, resta al centrodestra l'unico Comune sopra i 15mila abitanti andato al ballottaggio. Per la terza volta Tomaso Locci è stato eletto sindaco di Monserrato, nella Città metropolitana di Cagliari. Il capoluogo sardo, Sassari, Alghero e Sinnai erano andate al centrosinistra dopo un solo turno. Ora, invece, Monserrato resta al centrodestra anche se per pochi voti. Locci, sindaco uscente sostenuto da civiche di centrodestra, al ballottaggio ha ricevuto 4.122 preferenze mentre in 3.937 hanno puntato sulla candidata del centrosinistra, Valentina Picciau.

Claudio Del Rosso (sostenuto da Pd, M5s, Azione/Repubblicani e una lista civica), con 3.499 voti (50,06%), è il nuovo sindaco di Montecatini Terme (Pistoia). Ha battuto per soli 8 voti l'uscente Luca Baroncini, segretario regionale della Lega in Toscana (sostenuto da tutti i partiti della coalizione di centrodestra e da una lista civica). "Mi ha appena chiamato Luca Baroncini per complimentarsi del risultato – ha scritto Del Rosso su Facebook -, lo ringrazio per la lealtà e la correttezza. Abbiamo un giorno per essere felici e tutto il resto del tempo per stare preoccupati. Ringrazio chi mi ha sostenuto dal primo minuto chi c’era quando pioveva forte, state pronti ci sarà ancora bisogno di voi, chi c’era senza apparire, chi ci ha creduto e non ha mollato mai".

Alessio Mantellassi vince il ballottaggio a sinistra e diventa il nuovo sindaco di Empoli (Firenze). Il candidato del Pd sostenuto da Avs, Azione e dalle due liste civiche ha prevalso sullo sfidante Leonardo Masi, appoggiato da M5s e da due liste civiche di sinistra. Mantellassi ha ottenuto il 59,6% pari a 9.589 voti. Il ballottaggio è il primo nella storia di Empoli.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza