cerca CERCA
Venerdì 21 Giugno 2024
Aggiornato: 16:45
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Europee, Salvini: "Soddisfazione anche con poco sopra politiche". Poi la stoccata a Bossi

Il leader del Carroccio: "Siamo vivi e vivaci. Vannacci? Tratto di strada che faremo insieme è approvato dagli elettori"

Matteo Salvini - Fotogramma
Matteo Salvini - Fotogramma
10 giugno 2024 | 03.42
LETTURA: 4 minuti

"Se siamo anche di uno zero virgola sopra le politiche, la soddisfazione c'è". Il segretario della Lega Matteo Salvini è cauto nel commentare i primi risultati delle Europee, prima di un'analisi più dettagliata del voto, che è stata rimandata a lunedì mattina, quando "con numeri veri potremo entrare direttamente nel merito. La stessa serata di oggi è iniziata con i primi instant poll che ci davano al 7 e ci vede andare a letto che sfioriamo il 9".

"Io non sono mai contento a prescindere, è chiaro che da domani mattina lavoreremo tutti per avere di più", ha aggiunto Salvini, ringraziando perché "avendo avuto contro tutto il mondo, arriviamo in forza a questi dati, con alcune regioni in cui abbiamo preso meno voti che alle Politiche e con altre in cui abbiamo preso parecchi più voti rispetto alle Politiche".

"I dati dicono che potrebbero essere 8 gli eletti della Lega, sicuramente tutti i votati andranno al Parlamento europeo". Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini commentando i primi risultati delle Europee. "Sicuramente - ha garantito - i votati della Lega come promesso non accetteranno mai coalizioni di governo con la sinistra, con i socialisti, con Macron".

Nessuno scossone dalle urne per il governo, ha assicurato Salvini. "Ho sempre detto che la stabilità del governo non sarebbe stata assolutamente messa in discussione, quindi noi domani mattina come ministri e parlamentari della Lega saremo assolutamente al lavoro come lo eravamo ieri e come lo saremo tra un anno".

"Faccio i complimenti a Giorgia se è cresciuta e anche agli amici di Forza Italia se prenderanno un voto più di noi, perché vuol dire che sono stati bravi", ha detto.

Il leader del Carroccio riconosce poi il successo Dem. "Buon voto per il Pd. Faccio i complimenti a Elly Schlein, che è dal mio punto di vista persona onesta e per bene, che crede in quello che dice. Se ha avuto un buon risultato, onore e merito a lei e agli amministratori del Pd che si sono candidati".

"Per quanto riguarda le alleanze in Europa conto che il centrodestra che è solido, unito e vincente in Italia, non si divida a Bruxelles. Perché visti i danni fatti dalla commissione Von der Leyen negli ultimi 5 anni non vorrei che ci fossero altri 5 anni di Von der Leyen bis che non porterebbero nulla di buono".

"Già domani mattina - ha annunciato Salvini - sentirò gli alleati in Europa. Spero che il centrodestra sia unito e compatto in Europa, possibilmente in maggioranza, senza però fare accordi al ribasso, colloquiando con i socialisti".

Quanto al risultato personale di Vannacci "se si avvicina al mezzo milione di preferenze distribuite in tutta Italia facendo il primo in tutti e 5 i collegi vuol dire che il tratto di strada che faremo insieme è approvato dagli elettori sia leghisti che non leghisti", ha detto Salvini. "Immagino che se uno prende mezzo milioni di voti ci siano dentro militanti della Lega e anche semplici cittadini che hanno condiviso la nostra proposta", ha aggiunto.

"L'obiettivo, se il dato delle Europee si trasforma in consenso per i sindaci, è aumentare domani il numero dei sindaci della Lega che erano in carica fino a ieri", ha affermato il segretario. "I dati dove avevamo sindaci candidati - ha riferito - sono assolutamente confortanti".

Poi la stoccata a Umberto Bossi, dopo che sabato il Senatur ha fatto sapere che avrebbe votato per Forza Italia. "Ringrazio la comunità della Lega perché era da un anno che tutti ci davano per morti, siamo vivi e vivaci. Certo, con alcune stranezze, con l'ex segretario del partito il giorno del voto dice che vota un altro partito. Le condizioni interne non sempre sono state comode, però i leghisti ci hanno messo l'anima".

"Non mi piacciono quelli che scappano e che cambiano bandiera a seconda delle convenienze. La Lega è nata 40 anni fa e ci sarà tra 40 anni, per occuparsi di autonomia, di popoli, di lavoro, di pace, di giovani e di benessere", ha concluso Salvini.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza