cerca CERCA
Giovedì 25 Luglio 2024
Aggiornato: 15:14
10 ultim'ora BREAKING NEWS
SPECIALE
Obesità, a Venezia il 31° Congresso Easo

Obesità, a Venezia il 31° Congresso Easo

Obesità, TikTok e whatsapp 'alleati' del medico per cura pazienti

Obesità, TikTok e whatsapp 'alleati' del medico per cura pazienti

Dal body shaming alle fake news sulle cure. Sui social network viaggiano spesso i peggiori incubi e pericoli per le persone obese. Eppure TikTok e Whatsapp possono essere una vera e propria risorsa nel contrasto a questa malattia. Lo ha scoperto, attraverso due studi, Antonella Franceschelli, internista, nutrizionista e docente dell’Università Unicamillus di Roma, che ha constatato come da un lato i giovani con problemi di obesità usano per informarsi sulla malattia soprattutto il social cinese,...

Pella (Fi):
video

Pella (Fi): "In Italia la prima legge al mondo che riconosce obesità come malattia"

L'Italia si avvia a varare "la prima legge al mondo che riconoscerà l'obesità come malattia. L’iter dovrebbe chiudersi entro la fine dell'anno. Siamo a buon punto, anche grazie alla collaborazione di tutti i partiti politici perché norma era attesa da anni”. Così all'Adnkronos Salute Roberto Pella, deputato di Forza Italia e co-presidente dell'Intergruppo parlamentare 'Obesità e diabete', che - a margine del 31mo congresso europeo sull'obesità, a Venezia - stima i tempi per l'approvazione della l...

Sbraccia (Tor Vergata):
video

Sbraccia (Tor Vergata): "Semaglutide contro obesità riduce rischio cardiovascolare"

"Lo studio 'Select' ci dice che il farmaco semaglutide può produrre una perdita di peso significativa negli adulti in sovrappeso o obesi che non hanno il diabete, riducendo gli eventi cardiovascolari indipendentemente dalla perdita di peso. Lo studio ha preso in esame pazienti obesi – ma non diabetici – che avevano già avuto l'infarto del miocardio o un ictus per verificare se il semaglutide 2,4 mg somministrato sotto cute settimanalmente potesse ridurre gli eventi cardiovascolari rispetto al pla...

Iris Zani (Amici Obesi):
video

Iris Zani (Amici Obesi): "Per paziente obeso vita quotidiana è percorso a ostacoli"

“Per un paziente l'obesità è il vivere in un ambiente molto ostile rispetto alla sua fisicità e quindi la malattia impone determinate azioni e determinate sensazioni che sono completamente diverse da quelle delle altre persone. Tutti i giorni e tutto il giorno il paziente obeso si trova ad affrontare delle situazioni che non sempre sono facili da superare”. Lo ha detto all’Adnkronos Salute Iris Zani, presidente dell’Associazione Amici Obesi Aps onlus a margine del Congresso europeo sull’obesità (...



SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza