Home . Fatti . Cronaca . Taranto, spara all'ex compagna e la ferisce all'addome: arrestato

Taranto, spara all'ex compagna e la ferisce all'addome: arrestato

CRONACA
Taranto, spara all'ex compagna e la ferisce all'addome: arrestato

Al culmine di una lite, ha sparato ad una donna di 51 anni, imprenditrice agricola di Castellaneta, in provincia di Taranto, con la quale aveva intrattenuto in passato una relazione sentimentale e l'ha ferita. La vittima, per fortuna, non è in pericolo di vita. E' accaduto a Ginosa Marina. I carabinieri hanno arrestato in flagranza un operaio 59enne di Castellaneta per il reato di porto abusivo di arma da fuoco, esplosione di colpi di arma da fuoco e tentato omicidio. Il ferimento è avvenuto stamane, verso le 8,30 per le strade di Ginosa, durante una discussione animata.

L'uomo ha esploso un colpo di pistola calibro 9x21, risultata detenuta regolarmente. La donna, che è stata raggiunta all’addome, è riuscita a divincolarsi, ma è stata colpita anche con il calcio della pistola alla testa. Sebbene ferita, ha raggiunto la propria abitazione. Da lì ha chiesto soccorso ed è stata trasportata d’urgenza all’ospedale "Santissima Annunziata" di Taranto dove è stata ricoverata e medicata. L’uomo, invece, è fuggito a bordo della sua auto. In ogni caso, la donna, rimasta cosciente, ha riferito ai carabinieri elementi validi per la ricostruzione dei fatti e per l’individuazione dell’aggressore. I carabinieri hanno avviato le sue ricerche e hanno sentito parenti e amici del 59enne.

L'uomo, sentendosi braccato, ha contattato telefonicamente i carabinieri di Castellaneta, informandoli di quanto aveva fatto ed indicando il luogo in cui si trovava, in località 'Pantano', al limite di confine fra Ginosa e Metaponto, dove i militari lo hanno individuato accanto alla propria vettura, in stato di agitazione. All’interno del veicolo, una Citroen Xsara Picasso, c'era la pistola con cui aveva sparato alla vittima, in quel momento inceppata per la presenza di un colpo non esploso.

Il caricatore, disinnestato dall’arma, è stato trovato lì vicino. L’arma è stata sequestrata insieme alle munizioni e sarà inviata al Ris di Roma per gli accertamenti balistici.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI