cerca CERCA
Sabato 15 Giugno 2024
Aggiornato: 13:38
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Milano, 37enne accoltella poliziotto alla stazione di Lambrate: agente gravissimo

L'uomo, ubriaco e in stato di agitazione, era stato sorpreso a lanciare pietre contro i treni e le persone sui binari della stazione ed è poi stato arrestato. L'agente, trasportato al Niguarda in codice rosso e operato d'urgenza, è stato colpito con tre coltellate alla schiena. Sala: "Governo non ha fatto il suo dovere"

Milano, 37enne accoltella poliziotto alla stazione di Lambrate: agente gravissimo
09 maggio 2024 | 08.50
LETTURA: 5 minuti

Ubriaco e in stato di agitazione, ha iniziato a lanciare pietre contro i treni e le persone sui binari della stazione ferroviaria di Lambrate, colpendo una 55enne alla testa, successivamente trasportata in codice verde presso l’ospedale Fatebenefratelli. All'arrivo sul posto di Polfer e agenti della Questura di Milano, non si è placato nemmeno con la scarica del taser, attutita dal giacchetto. Anzi. L'uomo, un 37enne marocchino con diversi alias in banca dati e precedenti per reati contro le persone e il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale ha colpito con un coltello un 35enne vice ispettore della Polizia di Stato con tre fendenti alla schiena.

Il poliziotto Christian Di Martino, 35 anni, è stato colpito per tre volte, ed è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda, dove è stato operato d'urgenza a seguito dell'emorragia riportata per la lesione di alcuni organi. Lo straniero, finalmente bloccato, è stato arrestato e portato nel carcere di San Vittore. Terminata l'operazione, l'agente è stato trasferito in terapia intensiva in prognosi riservata, resta in gravissime condizioni.

Il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, segue intanto con apprensione l’evolversi delle condizioni di salute del vice ispettore della Polizia di Stato Christian Di Martino. Il titolare del Viminale è costantemente in contatto con il Capo della polizia, a cui ha chiesto di far giungere ai familiari e a tutti i colleghi del poliziotto la sua commossa vicinanza in questo momento di grande preoccupazione.

Il capo della Polizia Vittorio Pisani è stato all'ospedale Niguarda di Milano per una visita al vice ispettore dell'Upgsp della questura di Milano accoltellato nella notte da un 37enne marocchino alla stazione ferroviaria di Lambrate. Christian Di Martino, 35 anni, è stato colpito per tre volte, ed è ricoverato in gravi condizioni. Pisani ha poi raggiunto la questura per una riunione sull'accaduto.

Il poliziotto accoltellato "potrà ricevere le visite dei soli familiari" come fa sapere una nota diffusa dalla questura di Milano con cui la "polizia di Stato ringrazia l'ospedale Niguarda e l'equipe medica, che la scorsa notte, con elevata professionalità, ha assicurato le migliori cure intervenendo tempestivamente per salvare la vita al vice ispettore Christian Di Martino".

"Come riferito dalla direzione sanitaria le ferite hanno lesionato in diversi punti sia gli organi interni e sia i grandi vasi del torace e dell’addome. I chirurghi - ricorda la nota della questura - lo hanno sottoposto a diversi interventi, per circa quattro ore per risparmiare gli organi lesionati e sono state effettuate molteplici trasfusioni".

"Forza Christian, non mollare!'' scrive la Polizia di Stato su X.

Ecco tutti i precedenti del 37enne arrestato

Le condizioni dell'agente: le ferite, le operazioni e le trasfusioni

E' arrivato all'ospedale Niguarda di Milano intorno a mezzanotte e mezza in codice rosso il poliziotto 35enne accoltellato alla stazione ferroviaria di Lambrate. Aveva diverse ferite da arma da taglio che lo hanno raggiunto alla schiena. Ferite che hanno riguardato alcuni organi interni e i grandi vasi di torace e addome, confermano all'Adnkronos Salute dalla struttura, e che hanno reso necessarie diverse operazioni e "molteplici trasfusioni di sangue".

L'uomo è stato subito preso in carico dal Trauma team del Niguarda che lo ha prima stabilizzato e poi sottoposto a diversi interventi chirurgici per cercare di salvare gli organi colpiti e contenere l'emorragia in corso. Le operazioni sono terminate intorno alle 9-9.30 di stamattina. La prognosi, spiegano dall'ospedale, "è riservata e le condizioni rimangono molto serie", per il momento il paziente "è in fase di osservazione post intervento" in Terapia intensiva.

In ospedale si è appena conclusa una visita riservata e privata dell'assessore al Welfare della Regione Lombardia Guido Bertolaso, accompagnato dai vertici dell'ospedale. L'assessore ha parlato brevemente con il paziente e ringraziato il personale che lo ha preso in cura.

Sala: "Governo faccia un esame di coscienza"

"Il nostro governo si faccia un esame di coscienza e si chiedano perché non fanno il loro dovere: se c'è un provvedimento di espulsione, il dovere è eseguirlo". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, commentando l'accoltellamento del vice ispettore Christian Di Martino.

"Vediamo questo caso nella sua dinamica e nella sua storia: la persona che ha colpito è stata fermata qualche giorno fa su un treno con una lama ed è in giro. In più c'è un provvedimento di espulsione da tempo, firmato dal prefetto di Avellino ed è ancora in Italia", ha evidenziato Sala, precisando di non aver "mai detto che nessuno dev'essere rimpatriato, anzi i delinquenti acclarati devono essere rimpatriati. Però intendiamoci: il punto è chi fa che cosa. Il nostro governo, visto che qualche esponente dei partiti di maggioranza butta la croce addosso a Milano e a me, si faccia un esame di coscienza e si chiedano perché non fanno il loro dovere. Se c'è un provvedimento di espulsione, il dovere è eseguirlo. Altrimenti chi ci rimette sono o le forze dell'ordine o i cittadini".

Secondo Sala "in questo caso la responsabilità è chiaro di chi è. E questo non è un caso isolato, ormai l'idea è che tanto non succede nulla e che tanto si può delinquere. Ci dev'essere certezza della pena e chi sbaglia deve pagare. Altrimenti sono sempre le città e i cittadini a pagarne le conseguenze e non va bene", ha osservato.

Meloni: "Vicina ad agente aggredito, seguo con apprensione"

"Seguo con apprensione tutti gli sviluppi riguardanti l'aggressione avvenuta ieri notte alla stazione di Lambrate a Milano, dove un poliziotto è stato accoltellato più volte da un cittadino extracomunitario visibilmente alterato che lanciava pietre a treni e a persone" scrive su X la premier Giorgia Meloni. "All'agente ferito, alla sua famiglia e ai colleghi della Polizia di Stato tutta la mia vicinanza".

Salvini in visita al Niguarda

Il vicepremier Matteo Salvini si è recato in forma privata all’ospedale Niguarda di Milano "per portare la propria solidarietà a familiari, amici e colleghi del vice ispettore ferito gravemente nella notte a Milano". Lo comunica una nota della Lega. "Salvini - viene riferito - ha parlato anche con i medici e con il capo della polizia Vittorio Pisani".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza