cerca CERCA
Venerdì 21 Giugno 2024
Aggiornato: 15:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, Stoltenberg: "Nato non invierà truppe"

"Ciò richiederebbe anche un impegno finanziario a lungo termine"

Jens Stoltenberg (Afp)
Jens Stoltenberg (Afp)
25 maggio 2024 | 18.21
LETTURA: 2 minuti

''Non ci sono piani per inviare truppe Nato in Ucraina'' perché l'Alleanza Atlantica ''non entrerà a far parte del conflitto''. Lo ha dichiarato il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nel corso di un'intervista con il giornale tedesco Welt am Sonntag. ''Mentre aumentiamo il nostro sostegno all’autodifesa dell'Ucraina, non ci sono piani per inviare truppe Nato in Ucraina o per estendere l’ombrello di difesa aerea della Nato all’Ucraina. La Nato non entrerà a far parte del conflitto", ha affermato Stoltenberg.

"La Nato si sta preparando a svolgere un ruolo molto più importante nel coordinare il sostegno alla sicurezza e la formazione per l'Ucraina", ha spiegato il Segretario generale della Nato. Ha anche osservato che ciò richiederebbe un "impegno finanziario a lungo termine" per dare questo sostegno "su una base più forte e prevedibile", ha detto Stoltenberg, che nelle stesse ora - a The Economist - ha esortato i paesi occidentali a valutare se rimuovere il divieto che attualmente impedisce a Kiev di colpire obiettivi in Russia con le armi fornite dai partner.

Il dibattito è in corso in particolare negli Stati Uniti, dove il segretario di Stato Antony Blinken sarebbe in pressing per arrivare alla svolta. Intanto, il presidente Joe Biden ha ribadito: "Non ci sono soldati americani in guerra in Ucraina. Sono determinato a mantenere la situazione così". ''L'America non si allontanerà dall'Ucraina'' mentre è in corso la guerra tra Israele e Hamas. ''Ai militari viene oggi chiesto di affrontare minacce come mai prima d'ora'', ha aggiunto Biden, nel suo discorso all'accademia di West Point, descrivendo i soldati come ''difensori della democrazia''. Il presidente americano ha sottolineato gli "investimenti storici" nell'esercito statunitense e la sua volontà di usare la forza quando necessario.

Il sostegno di Washington a Kiev è confermato dal varo del nuovo pacchetto di aiuti militari per l'Ucraina da 275 milioni di dollari: la fornitura comprende munizioni, missili, mine e proiettili di artiglieria, ha reso noto Blinken, precisando che il pacchetto "rientra nel nostro sforzo per aiutare Kiev a respingere l'assalto russo vicino a Kharkiv".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza