cerca CERCA
Sabato 02 Marzo 2024
Aggiornato: 00:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Caldo, a Roma allerta rossa: da mercoledì nuova ondata

10 luglio 2023 | 12.42
LETTURA: 2 minuti

Bollino rosso per la capitale e Rieti

Immagine di repertorio (Fotogramma)
Immagine di repertorio (Fotogramma)

Settimana di grande caldo per l'Italia. Da oggi fino a mercoledì bollino rosso, allerta più alta (livello 3), su Rieti e Roma. Domani nella stessa situazione rovente anche Bolzano, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Torino. Mercoledì bollino rosso a Bologna, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Rieti, Roma. Lo registra il bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute che monitora 27 città.

Il livello 3 indica "condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche", ricorda il ministero.

Nel Lazio "sono state allertate anche le strutture sanitarie che potranno essere chiamate a fronteggiare un incremento di patologie o emergenze legate agli effetti delle alte temperature", sottolinea la Regione in una nota. L’Agenzia regionale di Protezione civile ha comunicato "che da dopodomani, mercoledì 12 luglio, si verificherà un'ulteriore ondata di calore, con un incremento delle temperature. Queste ultime risulteranno molto elevate nelle ore diurne ed elevate nelle ore notturne".

"Le temperature potranno arrivare a una decina di gradi sopra la media stagionale, con un incremento significativo durante le ore notturne, a causa di aria molto calda anche a quote di montagna. Tale situazione potrà durare per almeno 7-10 giorni dal prossimo mercoledì - evidenzia la nota - Sul fronte della salute pubblica c’è un evidente rischio per la popolazione più fragile, qualora esposta a temperature così elevate, soprattutto in conseguenza del fatto che anche le ore notturne non porteranno particolare refrigerio. La Regione Lazio ha invitato le amministrazioni locali a regolare le proprie funzioni di protezione civile e socioassistenziali rispetto a questo specifico rischio per la popolazione fragile e più esposta".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza