cerca CERCA
Mercoledì 29 Maggio 2024
Aggiornato: 05:27
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Contratto medici, firmato rinnovo: aumenti di 289 euro al mese

Il rinnovo del contratto riguarda 130mila medici e dirigenti del Servizio sanitario nazionale

(Foto )
(Foto 123Rf)
28 settembre 2023 | 17.44
LETTURA: 2 minuti

Fumata bianca per il rinnovo del contratto dei medici e del resto dei dirigenti Ssn. La firma oggi a Roma all'Aran, al termine dell'incontro tra i sindacati di categoria e il presidente dell'Aran, Antonio Naddeo. Un ultimo step per limare le diverse posizioni sui punti più complessi, in particolare l'orario di lavoro. Il testo è stato firmato da tutte le sigle sindacali. L'aumento ammonta a 289,30 euro medi lordi al mese. “Grande soddisfazione per la firma dell’ipotesi di contratto per l’area dei dirigenti della sanità, dopo 7 mesi di trattative serrate", ha commentato Naddeo, al termine della riunione di oggi.

Platea e importi

Il rinnovo del contratto riguarda 130mila medici e dirigenti del Servizio sanitario nazionale. "Siamo soddisfatti - commenta il segretario nazionale dell’Anaao Assomed Pierino Di Silverio - perché, pur muovendoci in un quadro economico e normativo che penalizza la categoria con norme ormai vetuste che ingabbiano e limitano ogni possibilità di manovra, il testo sottoscritto riesce a garantire ai colleghi condizioni di lavoro migliori delle attuali. Questo è sempre stato il nostro obiettivo e ci siamo riusciti”.

“Grazie all’accordo raggiunto – spiega Di Silverio - abbiamo ottenuto alcuni risultati che possiamo definire 'storici': abbiamo sminato il terreno dalle ore 'regalate' alle aziende; abbiamo assicurato la carriera ai dirigenti; abbiamo assicurato il riposo; abbiamo assicurato il pagamento delle ore extra; abbiamo definito le regole per i medici in formazione assunti nel Ssn e che grazie al Decreto Calabria potranno godere di diritti mai riconosciuti fino a oggi e non essere più considerati dei 'tappabuchi'; abbiamo, infine, cercato di ricondurre alla normalità il lavoro quotidiano dei dirigenti medici e sanitari, evitando i medici globetrotter e definendo la sede di lavoro”.

"Per quanto riguarda la parte economica, abbiamo sempre saputo che questo non sarebbe stato un contratto a molti zeri - afferma Di Silverio - perché lo stanziamento fissato nella finanziaria di due anni erano esigui”. L'aumento ammonta a 289,30 euro medi lordi al mese. Inoltre gli arretrati al 31 ottobre 2023: ammontano a 10.757 medi lordi. "Abbiamo gettato le basi perché cambi l’idea del nostro lavoro - conclude Di Silverio - e venga visto e vissuto sempre meno come una gabbia professionale. Ora servirà agire per modificare le leggi e uscire da logiche ormai superate”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza