cerca CERCA
Giovedì 23 Maggio 2024
Aggiornato: 08:56
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, evento di beneficenza il 15 alla Scala

Il concerto con il patrocinio della Regione Lombardia, della Città Metropolitana di Milano, del Comune di Milano e della Fondazione Cariplo

Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, evento di beneficenza il 15 alla Scala
09 maggio 2023 | 12.03
LETTURA: 5 minuti

Musica barocca e un progetto per la città. Una prima volta, al Teatro alla Scala, per Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald che presenta l’evento charity dell’anno 'Scintille Barocche', in programma il 15 maggio, alle ore 20.00.

Un concerto dei Cameristi della Scala con il Coro Ghislieri e la partecipazione del soprano Maria Grazia Schiavo, diretti dal Maestro Giulio Prandi - interamente dedicato al Barocco Napoletano con musiche di Leonardo Vinci, tra le quali ad esempio “Sinfonia dall’oratorio Maria Dolorata per Archi e Continuo”; Francesco Durante con “Magnificat in Si Bemolle Maggiore per Coro, Soli, Archi e Continuo” e Giovanni Battista Pergolesi con “Messa in Re Maggiore per Coro, Soli e Orchestra”. Già quest’anno il Teatro alla Scala aveva portato in scena, per una prima volta assoluta, un’opera di Vinci “Li zite ngalera” riscuotendo un grande successo.

Il concerto-evento è organizzato con il patrocinio della Regione Lombardia, della Città Metropolitana di Milano, del Comune di Milano e Fondazione Cariplo. È altresì reso possibile grazie alla collaborazione con tante aziende amiche, tra cui McDonald’s Italia, Inalca S.p.A., Seda International Packaging Group, Amadori, Coca-Cola e al charity partner Fondazione Mediolanum. Il concerto sarà un’occasione per sensibilizzare gli ospiti sui temi cari a Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald e raccogliere fondi a sostegno del progetto di costruzione di Casa Ronald McDonald Milano.

La prima Casa Ronald McDonald a Milano aprirà al termine dei lavori, nel 2026, per accogliere famiglie con bambini in cura presso i due ospedali partner: Policlinico di Milano Ospedale Maggiore | Fondazione IRCCS Ca' Granda – di cui fanno parte la Clinica Pediatrica De Marchi e la Clinica Materno Infantile Mangiagalli - e l’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi. La nuova struttura, di 5 piani e circa 1.000 mq, sorgerà in via Bramante ed è parte del più ampio progetto di riqualificazione urbana e sociale che coinvolge il quartiere Sarpi. Casa Ronald Milano sarà operativa 24 ore su 24 e metterà a disposizione delle famiglie ampi spazi comuni oltre che 20 stanze, progettate per essere funzionali e offrire un ambiente confortevole e accogliente. Si calcola che, nei prossimi anni, i due presidi ospedalieri partner incrementeranno il numero di pazienti accolti ogni anno e di questi, il 20%, proverrà da altre regioni: in quest’ottica, si stima che Casa Ronald Milano accoglierà circa 1.000 famiglie ogni anno, ponendosi come luogo di accoglienza al servizio della comunità.

Per contribuire alla missione di Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, è possibile acquistare i biglietti dello speciale concerto al link di seguito: aragorn.vivaticket.it/it/event/concerto-cameristi-della-scala-e-coro-ghislieri/204154

“Casa Ronald Milano è un grande desiderio che finalmente sta diventando realtà. Con la partecipazione a questo concerto ogni spettatore contribuisce a realizzarlo. Fondazione Ronald è membro attivo di tutte le comunità dove opera e anche a Milano, attraverso la nostra Casa, vogliamo essere attori di un cambiamento possibile per le famiglie dei bambini che accoglieremo e per le comunità a cui ci rivolgiamo. La Casa sarà sempre aperta al volontariato, agli scambi di esperienza con altre realtà del terzo settore, e ospiteremo anche studenti di medicina”, ha commentato Nicola Antonacci, Presidente di Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia.

“Per il Teatro alla Scala essere accanto alla Fondazione Ronald McDonald per la costruzione di Casa Ronald Milano è un modo per testimoniare ancora una volta come il compito delle istituzioni culturali sia di aprirsi sempre di più a un dialogo fattivo con le forze più vive della città, sostenendo e dando visibilità in particolare a chi lavora per le situazioni di difficoltà. Questa serata riprende un percorso culturale importante sulle radici italiane del melodramma offrendo l’ascolto di pagine meravigliose, intrise di spiritualità, serenità e gioia. La stessa serenità che la Casa Ronald potrà offrire a famiglie e bambini che attraversano momenti drammatici”, ha dichiarato Dominique Meyer, Sovrintendente e Direttore Artistico, Teatro alla Scala.

"Sono molto felice che la prima Casa Ronald McDonald di Milano sorga all’interno del complesso di via Sarpi e Bramante. Questa bellissima corte, un tempo di proprietà del Policlinico di Milano, è oggi protagonista di un importante progetto di riqualificazione urbana che rispecchia il vero significato del social housing voluto dall’Ospedale: mettere a disposizione dei cittadini nuovi alloggi a canone calmierato e promuovere interventi nel sociale che portino beneficio a tutta la città. Con questo spirito, Casa Ronald potrà rispondere ai bisogni di accoglienza delle famiglie più fragili, ricreando un ambiente accogliente e protetto per genitori e bambini sottoposti a lunghe cure presso i nostri reparti di pediatria. Grazie a questo progetto, quindi, il Policlinico riqualifica e valorizza i suoi vecchi immobili, donati dai benefattori con grande generosità, e restituisce alla città quanto gli è stato affidato per creare nuovo valore a disposizione di tutti”, ha dichiarato Marco Giachetti – Presidente del Policlinico di Milano Ospedale Maggiore | Fondazione IRCCS Ca' Granda.

"Fondazione per l'Infanzia Ronald McDonald dà la possibilità all’Ospedale Buzzi di far parte di un'importante iniziativa che prevede la realizzazione della prima Casa di Accoglienza nella città di Milano. Siamo molto grati e orgogliosi come Azienda di essere parte attiva in questo progetto che consentirà alle famiglie più fragili di essere accolte e supportate, garantendo un percorso di cura dei loro famigliari e rispondendo così a tutti i bisogni in termini medici e psicologici, grazie anche e soprattutto alla preziosa competenza del nostro personale sanitario. Questa proposta evidenzia quanto sia strategica la collaborazione tra imprese private, enti del terzo settore ed istituzioni pubbliche, affinché la sinergia porti a pensare e a realizzare un servizio innovativo per la Città di Milano", ha aggiunto Alessandro Visconti, Direttore Generale ASST Fatebenefratelli Sacco.

La Casa Ronald di Milano si aggiungerà alle 8 strutture di Fondazione Ronald già esistenti, tra cui la Family Room all’interno del Niguarda che dal 2020 ha accolto più di 200 famiglie i cui bambini sono in cura presso i dipartimenti materno infantile dell’ospedale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza