cerca CERCA
Lunedì 27 Maggio 2024
Aggiornato: 23:13
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Islam, moschee aperte ai cristiani: "Più di mille adesioni per incontro dell'11 settembre"

(Afp)
(Afp)
04 settembre 2016 | 14.53
LETTURA: 3 minuti

Sono "più di mille" le adesioni da parte delle comunità arabe che hanno deciso di aprire le porte ai cristiani - ricambiando l'invito a luglio delle chiese - il prossimo 11 settembre, in occasione della giornata di incontro per dire 'no' ad ogni forma di terrorismo. Lo annuncia all'Adnkronos Foad Aodi, presidente delle Comunità arabe in Italia (Co-Mai e Uniti per Unire), il medico palestinese, fondatore e presidente dell’Associazione dei Medici di Origine Straniera in Italia (Amsi). Manca però ancora all'appello la Grande Moschea di Roma che, come spiega, "non ha ancora dato una risposta".

"C'è stata una grande adesione anche se al momento non hanno ancora risposto la Grande Moschea di Roma e altre due sigle. Confidiamo in una loro risposta positiva: non sarà un momento di preghiera come qualcuno teme ma un momento di riflessione comune per un nuovo rinascimento, senza più divisioni", argomenta Aodi.

Il presidente delle comunità arabe in Italia ad agosto aveva rivolto un appello al Papa. "Ora gli ho scritto - spiega Aodi - per chiedere nuovamente un suo intervento. A luglio scorso, 23 mila musulmani sono andati nelle chiese (all'indomani della barbara uccisione di padre Jacques in una chiesa di Rouen, ndr) e la cosa è stata molto apprezzata. Nella speranza di una risposta concreta, ci siamo nuovamente appellati al Pontefice".

Le moschee, come spiega Foad Aodi, apriranno le loro porte "dal nord al sud d'Italia non soltanto nella giornata dell'11 ma anche il 12. Un doppio incontro, a quindici anni dall'attentato alle Torri Gemelle. Le moschee apriranno le porte a visitatori cristiani e laici per mandare un messaggio di pace e sostenere il dialogo interreligioso, anche come strumento contro il terrorismo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza