cerca CERCA
Giovedì 23 Maggio 2024
Aggiornato: 23:08
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Lite per le bollette, muore accoltellato

E' accaduto in provincia di Pavia, fermato un 46enne

Lite per le bollette, muore accoltellato
03 marzo 2023 | 21.09
LETTURA: 2 minuti

Due inquilini litigano con la padrona di casa per luce e gas, interviene il figlio e accoltella uno dei due, che muore poche ore dopo in ospedale. E' successo ieri sera a Mortara, in provincia di Pavia. I carabinieri sono intervenuti alle 21.45, dopo la segnalazione di una lite tra un italiano di 46 anni e due nigeriani, di 31 e 25, all'interno di una cascina, lungo la strada provinciale per Olevano.

Al loro arrivo, i militari hanno trovato solo il 46enne, pluripregiudicato, e la mamma di lui, di 67 anni, che ha riferito ai carabinieri di essere stata aggredita verbalmente e fisicamente poco prima dai due nigeriani, che si erano presentati alla sua porta di casa, protestando con veemenza di non avere luce e gas in casa. A quel punto la donna avrebbe gridato per cercare l'aiuto del figlio, che abita nella casa di fianco. L'uomo, andato in soccorso della madre, ha avuto una violenta colluttazione con i due, ferendo con un'arma da taglio il 25enne.

Dopo questo episodio, i due nigeriani si sarebbero allontanati in bicicletta in direzione Mortara, ma all’altezza del distributore del gas, il ferito si è accasciato a terra. Soccorso dall'auto-ambulanza giunta sul posto, il giovane è morto questa mattina all'ospedale di Pavia, a causa delle feritericevute all'addome.

Il connazionale 31enne ha immediatamente indicato ai militari il figlio della padrona di casa come l'autore dell'accoltellamento. Questa mattina i carabinieri del Radiomobile di Vigevano hanno effettuato un sopralluogo nella cascina, alla presenza del 46enne, del suo avvocato e del pm di turno, per effettuare i rilievi tecnici, ricercare elementi di prova e sentire testimoni con cui ricostruire la vicenda.

Durante il sopralluogo - riferiscono i carabinieri in una nota - sono state repertate alcune tracce di sangue e sequestrati alcuni oggetti atti a offendere, oltre al telefono del figlio della padrona di casa, per il quale il magistrato di turno ha disposto il fermo di indiziato di delitto. L'uomo sarà trasferito nel carcere di Pavia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza