cerca CERCA
Venerdì 24 Maggio 2024
Aggiornato: 15:19
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Papa ricoverato, cardinale Sandri celebrerà la messa delle Palme

Il porporato all'Adnkronos: "Allertato ancora prima del ricovero del Pontefice". In dubbio la partecipazione di Francesco alle celebrazioni pasquali

Afp
Afp
30 marzo 2023 | 09.56
LETTURA: 2 minuti

Il cardinale Leonardo Sandri, prefetto emerito del dicastero per le Chiese Orientali, salvo cambiamenti in corsa, dovrebbe presiedere la celebrazione delle Palme, domenica prossima al posto del Pontefice. Il porporato, come conferma all'Adnkronos, avrebbe dovuto celebrare la messa. "Lunedì scorso - spiega Sandri - ancora prima del ricovero del Papa, ero stato allertato dal maestro delle celebrazioni: il Papa avrebbe presieduto, io avrei celebrato. In ogni cerimonia di Pasqua, il Pontefice avrebbe dovuto presiedere, e un cardinale a turno celebrare". Ora, il ricovero del Papa dovrebbe cambiare le cose e Sandri con tutta probabilità presiederà la messa delle Palme.

"Naturalmente - osserva il cardinale Sandri - tutti preghiamo affinché il Papa si rimetta al più presto e torni ad esercitare il suo ministero. Grazie a Dio, da quello che so il Papa sta benino. E tutti noi gli siamo vicini con la preghiera sperando possa tornare al più presto alla sua attività".

In attesa di conoscere ufficialmente quello che accadrà anche in occasione delle celebrazioni per il Triduo pasquale, sarà da capire anche che cosa accadrà per l'Angelus di domenica. Tutte le ipotesi restano aperte; non è nemmeno da escludere quella di un Angelus del Papa dal Gemelli, come già accadde a luglio di due anni fa quando Bergoglio subì il delicato intervento di stenosi diverticolare, o un messaggio video. Restano solo ipotesi naturalmente, in attesa dell'ufficialità. Si capirà nelle prossime ore, in base alle condizioni di salute del Pontefice. Già oggi, ha fatto sapere il portavoce del Vaticano Matteo Bruni, il "quadro clinico è in miglioramento".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza