cerca CERCA
Martedì 25 Giugno 2024
Aggiornato: 00:24
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Stati generali della natalità, ci saranno Papa Francesco e Meloni

De Palo (Presidente Fondazione): "L’obiettivo è trovare soluzioni condivise ed efficaci"

Stati generali della natalità, ci saranno Papa Francesco e Meloni
05 maggio 2023 | 18.56
LETTURA: 2 minuti

La sfida alla denatalità e all’inverno demografico dell'Italia al centro della terza edizione degli Stati Generali della natalità l’11 e il 12 maggio a Roma. La presentazione oggi all'ospedale Fatebenefratelli Gemelli Isola Tiberina nella Capitale, alla presenza di Gigi De Palo, presidente della Fondazione per la natalità, e Gian Carlo Blangiardo, già presidente Istat. Ospiti d'eccezione degli Stati generali, la mattina del 12 maggio, il premier Giorgia Meloni e Papa Francesco. L'11 maggio ci saranno anche gli interventi dei politici Giuseppe Conte, Carlo Calenda, Francesco Lollobrigida, Matteo Salvini, Elly Schlein e Antonio Tajani.

“Da anni ci battiamo per portare il tema della denatalità all’attenzione della politica e al centro del dibattito pubblico - ha affermato Gigi De Palo, fondatore e presidente della Fondazione per la natalità e organizzatore degli Stati Generali - Lo abbiamo fatto in passato, quando questo problema sembrava drammaticamente marginale nell’agenda politica del nostro Paese e continuiamo a farlo oggi, in un momento in cui finalmente l’attenzione dei cittadini e delle forze politiche sembra aver colto la portata del problema e l’impellenza di soluzioni concrete. Con gli Stati Generali vogliamo anche quest’anno dare vita ad un momento importante di riflessione e di confronto su questi temi, con l’obiettivo di trovare soluzioni condivise ed efficaci”.

Per rilanciare la natalità in Italia, oggi siamo a circa 400mila nati, occorre “raggiungere quota 500mila nascite entro il 2030 passando dall’attuale 1,24 figli per donna a 1,60, per sostenere il sistema di welfare nel nostro Paese. Per giungere a ciò si dovrebbe intervenire con misure che anticipino la fecondità di primo ordine - agendo sulla formazione di coppie stabili e sui tempi della primogenitura - e che favoriscano il passaggio al secondo ordine e a quelli di livello superiore”, è l’appello lanciato dagli organizzatori degli Stati Generali.

Secondo Fondazione per la natalità, “il Paese è in profonda crisi demografica, rischia di perdere 11 milioni di residenti nei prossimi 40 anni e con un numero di decessi pari a 2,5 volte quello delle nascite”. Per creare le condizioni e arrivare all’obiettivo dei 500mila nati nel 2030, “dobbiamo dare una mano ai giovani anche con un clima di garanzia perché i giovani non devono sentirsi soli, la comunità deve dire ‘siamo con te’. Se si ha la garanzia di avere un paracadute allora i giovani potranno tornare a fare figli”, ha detto Gian Carlo Blangiardo, già presidente Istat, durante la conferenza stampa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza