cerca CERCA
Giovedì 22 Febbraio 2024
Aggiornato: 07:32
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Agricoltura, la coesione sociale boom imprese impegnate nel sociale, +250% in ultimi 8 anni

24 gennaio 2023 | 17.39
LETTURA: 2 minuti

Confagricoltura premia i vincitori di "Coltiviamo agricoltura sociale"alla presenza del ministro Lollobrigida

Agricoltura, la coesione sociale boom imprese impegnate nel sociale, +250% in ultimi 8 anni

L'agricoltura sociale volàno di economia e di inclusione di soggetti fragili e disabili è un settore in forte crescita in Italia come documentano i dati degli ultimi otto anni - da quando nel 2015 è stata varata la legge - con un aumento del 250% del numero di aziende agricole (dati Ismea), che svolgono oltre al regolare impegno legato alla coltivazione della terra e all’allevamento, attività sociali. Tanto che il 12,5% delle imprese agricole la pratica. L'occasione per fare il punto sull'agricoltura sociale è stata la premiazione dei vincitori del bando "Coltiviamo agricoltura sociale" che si è svolto nella sede di Confagricoltura nello storico Palazzo Della Valle a Roma a cui è intervenuto il ministro dell'Agricoltura Francesco Lollobrigida.

Le attività più diffuse delle imprese agricole impegnate nel sociale sono le fattorie didattiche e l’inserimento lavorativo di persone fragili, in base agli ultimi dati del Rapporto Agricoltura100, Reale Mutua – Confagricoltura, 2022. Oltre la metà fattura tra 50mila e 1 milione di euro; solo il 12% supera il milione. La maggior parte si trova nel Nord Italia (41%), il 38% nel Sud (isole comprese) e il 21% nel Centro (fonte Crea).

A soffermarsi sull’importanza della sostenibilità sociale, oltre che economica del settore agricolo, è stato il ministro Lollobrigida. "Il Masaf - ha rimarcato il ministro - lavora per valorizzare l’agricoltura sociale e per sostenere i più fragili, giovani, donne e diversamente abili che, in questo modo, possano essere protagonisti di un modello virtuoso".

Lollobrigida, ''sostenibilità sociale oltre che economica per redistribuire ricchezza'

"La visione comunitaria e l’implementazione della naturale voglia di donarsi dell'uomo - ha aggiunto il ministro- sono fattori da riscoprire e ringrazio Confagricoltura e le imprese associate per aver puntato sulla coesione sociale. In questo modo si può raggiungere l’obiettivo sano di creare ricchezza per poi redistribuirla".

Il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti ha sottolineato come "un premio sull’agricoltura sociale - ha spiegato - è voler riconoscere il valore di quelle imprese che si impegnano ad aiutare le persone che hanno bisogno di essere accompagnate. E credo che sia uno dei momenti più alti dell'associazione". E ancora sul tema è intervenuta Pina Romano, responsabile agricoltura sociale di Confagricoltura, parlando con l'Adnkronos, nell'evidenziare che l'attenzione all'inclusione sociale "è nel Dna dell'agricoltore perché nei tempi passati la comunità agricola della masseria comprendeva soggetti che non erano solo gli operatori ma anche i familiari".

"Il Parco Archeologico di Pompei, storia di una rinascita", "Fili d'Erba" e "L’Orto Terapeutico di Lu", sono i progetti vincitori della settima edizione di "Coltiviamo agricoltura sociale" il premio istituito da Confagricoltura, Senior L’età della Saggezza Onlus e Reale Foundation, in collaborazione con la Rete Fattorie Sociali e l’Università di Roma Tor Vergata. I tre progetti sono stati realizzati rispettivamente dall'azienda agricola Francesco Di Landro (Napoli - Salerno), dall'azienda agricola La Fattoria di Bubi e Mimi (Cuneo) e dall'azienda Agricola Mirai (Cagliari). Inoltre, un premio speciale è andato a "Giardino in Movimento" della cooperativa sociale Agricola Pane e Signore di Genova.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza