cerca CERCA
Domenica 26 Maggio 2024
Aggiornato: 00:03
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Esg e innovazione, nuove linee di credito Intesa Sp in Piemonte

Accordo con Confartigianato per accelerare la transizione sostenibile, con un occhio anche al capitale umano

Esg e innovazione, nuove linee di credito Intesa Sp in Piemonte
03 maggio 2023 | 16.14
LETTURA: 3 minuti

Nuove linee di credito, finanziamenti innovativi per accelerare la transizione sostenibile e la digitalizzazione, iniziative per favorire l’accesso ai fondi PNRR, sostegno a fronte del rincaro delle materie prime e dell'energia. Ecco i punti salienti dell’accordo firmato da Confartigianato Imprese Piemonte e Intesa Sanpaolo per sostenere e aiutare nella loro crescita le aziende del territorio, presentato ai rappresentanti delle associazioni provinciali del Piemonte in un incontro presso il grattacielo Intesa Sanpaolo.

Secondo la Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, le imprese piemontesi, dopo un 2022 positivo, restano fiduciose. Tuttavia nel 2023 in Piemonte è attesa un rallentamento che riguarda anche le aziende artigiane, complici l’inflazione e il rialzo dei tassi. Nell’ottica di evitare la frenata degli investimenti, si inserisce l’accordo tra Confartigianato e Intesa Sanpaolo, che va ad affrontare alcune delle priorità delle pmi artigiane.

Al centro del protocollo d’intesa dunque strumenti, finanziari ma non solo, per agevolare i processi di innovazione e digitalizzazione, di sostenibilità ambientale e di valorizzazione del capitale umano.

Nuove linee di credito

Si comincia con le nuove linee di credito a medio-lungo termine per le quali l’istituto bancario ha stanziato un plafond di 5 mld di euro a livello nazionale. I finanziamenti sono caratterizzati da un innovativo meccanismo di premialità sui tassi in base al raggiungimento di determinati obiettivi in ambito ESG (Environmental, Social, Governance). In tema di digitalizzazione, inoltre, sono previsti crediti ad hoc e una rete di partner specializzati per sostenere le aziende artigiane nel loro percorso.

I fondi PNRR

Per quanto riguarda i fondi PNRR, l’accordo tra Confartigianato Piemonte e Intesa Sanpaolo prevede l’accesso gratuito a Incent Now, una piattaforma web nata in collaborazione con Deloitte, che contiene tutte le informazioni sulle misure e i bandi resi pubblici da enti istituzionali nazionali ed europei. Previste anche linee di finanziamento che vanno a integrare le agevolazioni pubbliche in materia.

L’accordo affronta poi il problema del rincaro dei costi delle materie prime e dell'energia, prevedendo da una parte sostegno alle imprese e dall’altra investimenti specifici, dedicati a ridurre la dipendenza energetica.

Imprenditoria femminile

Altro capitolo importante è il supporto alla nuova imprenditoria e all’imprenditoria femminile, con soluzioni che puntano a diversi obiettivi: tutela e protezione dai rischi, sia di impresa sia rivolta alle persone (business manifattura, infortuni, cyber protection); valorizzazione del capitale umano attraverso formazione e strumenti di welfare aziendale; noleggio di beni strumentali.

I commenti

“Le imprese artigiane stanno attraversando una congiuntura particolarmente negativa - dichiara Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Imprese Piemonte - l’impennata eccezionale dei prezzi dell’energia, delle altre materie prime oltre alle difficoltà di approvvigionamento oggi aggravate dal conflitto in corso, i crediti incagliati sul fronte edilizia, stanno avendo un impatto fortissimo. Siamo fiduciosi che questo accordo con Intesa Sanpaolo possa aiutare le nostre imprese che stanno investendo sulla competitività e sulla crescita. Ora la priorità è supportare i fabbisogni delle pmi, per accompagnarle nel processo di rafforzamento e sviluppo per garantire loro la continuità operativa in una prospettiva di business”.

“Questo accordo potenzia la capacità di Intesa Sanpaolo di accompagnare la piccola e media impresa del territorio”, spiega Stefano Cappellari, direttore regionale Piemonte Nord, Valle d’Aosta e Sardegna di Intesa Sanpaolo. Per accelerare la crescita del sistema produttivo abbiamo messo in campo negli anni numerose iniziative. Grazie alla piattaforma Incent Now, abbiamo accompagnato 300 imprese piemontesi ad aggiudicarsi un bando PNRR. A fine 2022 in Piemonte abbiamo supportato con quasi 540 milioni di euro gli investimenti finalizzati al raggiungimento di obiettivi ESG e in circular economy. Inoltre, la Banca ha da poco sottoscritto un protocollo di collaborazione con l’ANCI per promuovere sui territori la diffusione di modelli di produzione e condivisione dell’energia rinnovabile”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza