cerca CERCA
Lunedì 22 Aprile 2024
Aggiornato: 18:39
10 ultim'ora BREAKING NEWS

ESG, l’Italia al primo posto nel mondo per bond sostenibili (SLB)

24 maggio 2023 | 18.00
LETTURA: 2 minuti

Attualmente ammonta a 236 miliardi di dollari il volume di bond sustainability-linked, in circolazione nel mondo

(Foto di micheile henderson su Unsplash)
(Foto di micheile henderson su Unsplash)

I bond sustainability-linked (SLB) sono obbligazioni dotate di caratteristiche finanziarie e strutturali che variano a seconda del raggiungimento di obiettivi predefiniti, relativi alla performance di sostenibilità dell'emittente. A differenza dei titoli green, social e sustainable, i cui proventi sono destinati a finanziare progetti ambientali e sociali, le risorse finanziarie raccolte con gli SLB non sono destinate a finalità specifiche; il ricorso a tali strumenti consente agli operatori caratterizzati da elevata intensità di emissioni di anidride carbonica di associare esplicitamente i propri impegni verso la sostenibilità a indicatori specifici.

Attualmente ammonta a 236 miliardi di dollari il volume di bond sustainability-linked in circolazione nel mondo. Sul podio dei Paesi emittenti c’è l’Italia con 45,8 miliardi di dollari, quasi il 20% del totale. Segue la Francia con 24,8 miliardi di dollari. Medaglia di bronzo per gli Stati Uniti con 23,4 miliardi di dollari. Al quarto e quinto posto rispettivamente si collocano Germania (18,5 miliardi di dollari) e Cina (17,3 miliardi di dollari). Il primato italiano è sostenuto da Enel, di gran lunga il maggiore emittente al mondo della categoria Slb con un volume di 31,2 miliardi di dollari, oltre il 13% del totale.

Dai 219 miliardi di dollari del 30 gennaio 2023 ai 236 di oggi il volume dei bond sustainability linked è salito di circa 17 miliardi. Nello stesso arco di tempo quello dei green bond è passato da 2.486 a 2.611 miliardi di dollari, mentre bond sostenibili e social bond sono cresciuti rispettivamente da 633 a 670 miliardi e da 576 a 584 miliardi di dollari.

Nella strutturazione dei bond sustainability-linked, gli emittenti possono liberamente decidere quali caratteristiche dello strumento adeguare alla propria performance di sostenibilità ambientale. Tali sistemi indicano al mercato l’effettivo impegno a raggiungere gli obiettivi sostenibili, poiché l’emittente si espone al rischio di pagare un maggior costo per l’indebitamento in caso di insuccesso.

Le ingenti risorse necessarie per finanziare la transizione e la crescente attenzione degli investitori per i temi della sostenibilità hanno stimolato lo sviluppo di nuovi strumenti finanziari.

I bond bond sustainability-linked, anche grazie alla flessibilità di cui dotano l’emittente, si stanno affermando come utile complemento agli altri strumenti ESG già presenti sul mercato, offrendo agli emittenti una valida alternativa per ottenere finanziamenti funzionali alla propria strategia di sostenibilità.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza