cerca CERCA
Lunedì 04 Marzo 2024
Aggiornato: 19:34
10 ultim'ora BREAKING NEWS

L’invecchiamento della popolazione fa decollare la spesa sanitaria in Italia

14 febbraio 2023 | 17.48
LETTURA: 2 minuti

L’invecchiamento della popolazione richiederà in futuro maggiore spesa sanitaria e assistenziale, in particolare per la non autosufficienza

L’invecchiamento della popolazione fa decollare la spesa sanitaria in Italia

Nel 2021 la spesa sanitaria è aumentata dai 122,721 miliardi del 2020 a 127,834 miliardi con un aumento di 12 miliardi rispetto al 2019, buona parte dei quali a seguito della pandemia da COVID- 19 e a fronte di una riduzione della popolazione residente di 658 mila unità (al netto degli extracomunitari in stato di irregolarità che tuttavia pesano molto sul bilancio sanitario) il che porta la spesa pro capite dai 1.936 euro del 2019 a 2.167 euro.

Secondo l’ultimo rapporto di Itinerari Previdenziali, l’invecchiamento della popolazione richiederà in futuro maggiore spesa sanitaria e assistenziale, in particolare per la non autosufficienza (LTC). Tra il 2013 e il 2021 la spesa è aumentata del 16,62 % contro il 6% dell’inflazione anche se spesso si afferma che la sanità pubblica abbia subito dei tagli robusti.

Viste le attuali carenze del servizio sanitario quanto a medici di base, specialistici, anestesisti e personale infermieristico peraltro con una età media elevata e che nei prossimi anni andrà in pensione lasciando scoperti molti posti e considerato che in alcune regioni tra cui Piemonte e Lombardia, occorre aumentare i presidi di “sanità territoriale”, la cui carenza ha creato gravi problemi negli ospedali nel corso del COVID-19, la spesa per la sanità è destinata ad aumentare ancora nei prossimi anni in particolare per il necessario aumento del personale medico infermieristico e la rimodulazione del numero chiuso delle specialità che non consente di avere un corretto “tasso di rimpiazzo” e costringe molti dei nostri laureati ad andare all’estero per la specializzazione con costi notevoli per la collettività.

Diventa inoltre sempre più necessaria la realizzazione di una legge quadro sulla sanità integrativa che sarà indispensabile per fronteggiare le future esigenze di una società che invecchia.

Dal 2014, la voce più consistente di spesa per welfare privato è quella per l’assistenza sanitaria integrativa sostenuta dai singoli cittadini e dalle loro famiglie, la cosiddetta spesa out of pocket (OOP), cioè quella effettuata senza intermediazione di fondi sanitari e assicurazioni. Negli ultimi 8 anni (2014-2021), la spesa è passata dai 30 ai 40,643 miliardi del 2021, con un incremento del 35%, dato ben superiore all’inflazione del periodo preso a riferimento (+4,40%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza