cerca CERCA
Sabato 20 Aprile 2024
Aggiornato: 09:36
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Comunicato stampa

Il Friuli tecnologico a Cannes per il Waicf

02 marzo 2023 | 10.05
LETTURA: 3 minuti

Il Friuli tecnologico a Cannes per il Waicf

Le aziende friulane ICT dopo la partecipazione al Waicf di Cannes delineano le applicazioni possibili di una tecnologia che amplifica le possibilità dell’essere umano

Udine, 02/03/2023 - «Abbiamo fatto nostro il motto dell’evento, “Your future starts today”, consapevoli di essere stati in contatto con le avanguardie mondiali nell’ambito dell’intelligenza artificiale e di poter ora studiare le applicazioni che meglio possono rappresentare un valore aggiunto per un’economia manifatturiera come quella italiana e del Friuli Venezia Giulia».

Il presidente di Infostar, Cristian Feregotto, sintetizza così l’esperienza vissuta dall’azienda tarcentina insieme ad altre tredici realtà Ict del Friuli Venezia Giulia che, capitanate da Anna Mareschi Danieli, vicepresidente di Confindustria Udine, hanno partecipato alla seconda edizione del Waicf, la fiera internazionale dell’intelligenza artificiale svoltasi a Cannes,in Francia. Un evento che ha catalizzato l’attenzione di 200 aziende espositrici, 15mila visitatori e 300 esperti che hanno contribuito a dare ulteriore valore aggiunto con le tavole di approfondimento tematico che si sono susseguite.

Hanno fatto parte della delegazione, oltre a Infostar, le aziende AI4IV, Emc Gems, Alfa Sistemi, Beantech, Cleber Next, Danieli Automation, Datamind, Insiel, Lima Corporate, Nohup, Quin, Tecnest e Videosystems.

«Sono partito con molte aspettative e ritornato con contatti e spunti da sviluppare, poiché c’è stata l’opportunità di avviare ipotesi di collaborazione con altre aziende per l’applicazione dei nostri sistemi di AI per il controllo qualità e di processo”, racconta Alessandro Liani, ceo di Videosystems, azienda codroipese che da oltre 25 anni coniuga robotica, visione e intelligenza artificiale. “Gli eventi informativi/formativi che si sono succeduti durante le giornate del Waicf sono stati, inoltre, di altissimo livello”, aggiunge Liani.

Un’occasione straordinaria «per verificare quali grandi potenzialità sussistano per applicare l’intelligenza artificiale in ambito manifatturiero”, commentano da Tecnest, l’azienda di Tavagnacco specializzata nella fornitura di soluzioni software e organizzative per la pianificazione e la gestione della produzione e della supply chain. “Sono stati giorni illuminanti – prosegue il gruppo Tecnest che si è recato a Cannes -, perché si è respirata un’atmosfera di grande cambiamento. Inoltre, si è percepito chiaramente che non basta avere la tecnologia per essere innovativi. Proprio l’AI implicitamente ha riportato al centro l’uomo e la sua creatività, non li ha eliminati. Tutt’altro. È una tecnologia che, invece, amplifica le possibilità dell’ essere umano e può essere un suo valido alleato. L’AI – sono convinti a Tecnest – non è un trend, rappresenta una vera rivoluzione».

Ad Alfa Sistemi, un’altra delle aziende che ha fatto parte della delegazione friulana a Cannes, l’AI è una tecnologia che ha già trovato applicazione, in una soluzione applicata a processi routinari in ambito amministrativo. La partecipazione a Waicf è maturata, dunque, in un contesto già sensibile a questo mondo. Eppure, «l’esperienza è stata entusiasmante”, commenta Federica Meroi, executive partner Alfa Sistemi, azienda che da oltre 20 anni si occupa di soluzioni applicative e tecnologiche Oracle. «Abbiamo verificato come l’applicazione di algoritmi e di soluzioni connesse all’intelligenza artificiale abbiamo molto da offrire ai processi industriali delle aziende che producono sul nostro territorio. Abbiamo verificato, inoltre, le soluzioni già attive nell’ambito del biomedicale e quelle possibili per semplificare e automatizzare ulteriormente i processi in ambito industriale». Waicf ha posto però anche in evidenza «il tema etico-legislativo che è legato all’AI: sono auspicabili norme che ne tutelino l’utilizzo – conclude Meroi – senza ingessarne le possibilità di adozione».

Un’esperienza che, aggiunge Feregotto «ci ha resi tutti consapevoli che ogni nostra azione di crescita, impostata nel presente, saprà essere una valida risoluzione per il futuro» e « ha aperto un periodo di studio e riflessioni, per concretizzare quanto visto e ascoltato». Infostar sta già lavorando per ricercare idee e soluzioni innovative in ambito AI, realtà aumentata e del Metaverso, da affiancare alle proprie quattro business unit esistenti, «così da offrire avanguardia alla nostra platea di interlocutori, quasi interamente formata da aziende manifatturiere di tutte le dimensioni», conclude Feregotto che è anche rappresentante generale di Confindustria Udine.

Ufficio Stampa:

Francesca Schenetti

Ti Lancio, agenzia di stampa quotidiana

francesca.schenetti@froogs.it

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza