cerca CERCA
Sabato 18 Maggio 2024
Aggiornato: 11:12
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Attacco Sydney, "butta il coltello": poliziotta uccide il killer

L'agente affronta l'uomo armato e lo colpisce al torace

L'uomo armato di coltello
L'uomo armato di coltello
13 aprile 2024 | 13.16
LETTURA: 2 minuti

E' stata un'agente di polizia a uccidere l'uomo, di circa 40 anni, che ha assassinato 6 persone in un centro commerciale di Sydney. Il killer, armato con un coltello con lama da 15 centimetri, attorno alle 15.20 ha iniziato a colpire a caso tra i clienti dei negozi uccidendo 5 uomini e 1 donna prima di essere freddato dalla poliziotta.

L'intervento dell'agente

I testimoni, come riferiscono i media australiani, hanno assistito all'intervento dell'agente che è intervenuta e ha estratto la pistola: "Butta il coltello", ha ripetuto più volte all'uomo. Il killer non ha obbedito e, anzi, si è avvicinato minacciosamente all'agente che a quel punto ha aperto il fuoco e ha colpito l'uomo al torace: "Non poteva fare altro. Gli ha detto di buttare il coltello, lui non l'ha fatto. Non poteva fare altro", ha ripetuto un testimone.

La mamma e il neonato colpiti

Nella ricostruzione della terribile giornata spicca la morte di una donna di 38 anni, che era al centro commerciale con il figlio neonato. Il bimbo è stato colpito allo stomaco ed è stato operato d'urgenza nella serata di sabato. La madre, colpita anche lei, prima di crollare è riuscita a consegnare il bambino ad altre persone, che hanno tamponato le ferite inferte al piccolo prima dell'intervento dei soccorsi.

"Come in un film"

Tra i racconti di sopravvissuti e testimoni, spicca quello di Raja Vignesh, che era nel centro commerciale con la moglie e con i figli di 6 anni e 13 mesi. "Ho visto un uomo con la barba lunga, aveva un coltello", dice descrivendo il caos con tavoli lanciati dai clienti contro l'aggressore. La famiglia si è rifugiata in un centro medico, dove è rimasta oltre un'ora: "Ai bambini abbiamo detto 'facciamo come se fossimo in un film. Fa paura ma finirà presto'".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza