cerca CERCA
Venerdì 21 Giugno 2024
Aggiornato: 00:32
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Guerra Ucraina, arcivescovo Kiev: "In 140 in seminterrato di 60 metri, morti coi vivi"

"Nella regione di Luhansk bombardate tutte le città"

(Afp)
(Afp)
11 aprile 2022 | 19.10
LETTURA: 1 minuti

L’arcivescovo di Kiev nel suo videomessaggio quotidiano consegna una testimonianza raccapricciante per spiegare l’orrore della guerra che in Ucraina va avanti da 47 giorni: "Mi ha colpito molto la storia di Lukashivka della regione di Chernihiv, che descrive come gli invasori trattavano soprattutto gli anziani. L'anziano Mykola, che ha più di 70 anni, testimone oculare, dice che quando i russi sono arrivati nel villaggio, hanno portato 140 persone nel seminterrato della scuola, il seminterrato di 60 metri quadrati. Non era permesso loro di uscire in cortile, e i morti erano tenuti lì insieme ai vivi. C'erano 50 bambini con loro, e così lui si legava con una sciarpa alla spalliera svedese quando dormiva, sospeso, per non calpestare nessuno accanto".

"Questo tipo di comportamento - dice Sviatoslav Shevchuk - non ha un futuro, e coloro che non onorano il padre e la madre, che non si prendono cura degli anziani, non possono avere la benedizione di Dio e non vivono su questa terra a lungo".

"Il nemico sta bombardando Kharkiv, sta attaccando Mykolayiv con pesanti bombardamenti, e nella regione di Luhansk non c'è una sola città che non sia stata bombardata" riferisce l’arcivescovo di Kiev.

"Secondo gli ultimi dati dell'Onu, solo ufficialmente in Ucraina sono state uccise 1800 persone, ma la cifra reale - dice Sviatoslav Shevchuk - potrebbe essere molte volte di più, forse 10 volte, o anche maggiore, perché stanno cominciando solo ora a trovare i morti nelle città e nei villaggi liberati. Quasi 1500 persone sono ufficialmente scomparse, e non abbiamo notizie di loro. Potrebbero essere morti anche loro".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza