cerca CERCA
Sabato 13 Aprile 2024
Aggiornato: 15:46
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Gaza, Israele colpisce rifugio Mfs. Raid su Damasco: almeno 3 morti

21 febbraio 2024 | 08.05
LETTURA: 4 minuti

Idf annuncia morte di un soldato a Gaza, altri 3 feriti in modo grave. Intensificata attività aerea droni ad ovest di Hodeidah, nello Yemen

Macerie a Gaza - (Afp)
Macerie a Gaza - (Afp)

Israele avanti con l'assedio a Gaza. Secondo le ultime notizie di oggi, 21 febbraio 2024, questa notte le forze di Tev Aviv hanno condotto un'operazione nel villaggio di Al Mawasi, a Khan Younis, dove è stato bombardato un rifugio che ospitava il personale di Medici senza frontiere (Msf).

In un post sul suo account X, la ong umanitaria spiega che "gli equipaggi delle ambulanze hanno raggiunto il sito, dove almeno due familiari dei nostri colleghi sono stati uccisi e sei persone ferite. Siamo inorriditi da ciò che è accaduto". Anche la Mezzaluna rossa palestinese ha citato l'accaduto, affermando di aver trasferito i morti e i feriti dell'attacco in un ospedale di Rafah.

Le Forze di difesa israeliane, dal canto loro, hanno annunciato la morte di un altro soldato, e il grave ferimento di altri tre. Il totale dei militari rimasti uccisi nella Striscia sale così a 237. Il militare è rimasto ucciso durante gli scontri con i miliziani di Hamas nel nord della Striscia di Gaza. Due militari sono rimasti gravemente feriti nell'esplosione di un missile anticarro, sempre nel nord di Gaza. Nella parte meridionale della Striscia, un soldato è rimasto gravemente ferito nell'esplosione di un ordigno.

Sale a 29.313 il bilancio delle vittime a Gaza

Almeno 29.313 persone sono state uccise e 69.333 ferite negli attacchi israeliani a Gaza dal 7 ottobre. Lo ha riferito il Ministero della Sanità palestinese, aggiungendo che almeno 118 persone sono state uccise e 163 ferite nelle ultime 24 ore.

Onu: Idf ha sparato su convoglio alimentare a Gaza

Le forze israeliane hanno sparato su un convoglio delle Nazioni Unite che trasportava scorte alimentari nel centro di Gaza il 5 febbraio, prima di bloccare i camion diretti a nord della Striscia. Lo rivelano documenti delle Nazioni Unite visionati dalla Cnn, secondo cui il camion colpito dal fuoco era uno dei 10 fermati quel giorno dall’Idf. Nessuno nel convoglio è rimasto ferito, ma gran parte del suo contenuto, principalmente farina di frumento, è stato distrutto - scrive la Cnn - Tracciare l’attacco offre una finestra sulle principali sfide che gli sforzi umanitari devono affrontare per portare aiuti agli oltre 2 milioni di persone di Gaza, quasi l’85% delle quali sono sfollati interni, durante i quasi cinque mesi di bombardamento israeliano della Striscia.

Raid in Libano

Un attacco israeliano a ucciso una madre e sua figlia nel sud del Libano. Lo scrive il quotidiano libanese 'Al-Akhbar', affiliato a Hezbollah, precisando che le due donne sono morte a causa delle schegge dei proiettili durante un attacco israeliano a Majdal Zoun. Da parte sua, Hezbollah ha dichiarato di aver colpito due edifici dove sono di stanza i soldati israeliani nell'insediamento israeliano di Avivim.

Attacco in Siria

Sono almeno tre i morti nell'attacco missilistico attribuito a Israele che ha colpito il quartiere di Kafr Sousa della capitale siriana Damasco. Lo riferiscono i media israeliani che rilanciano notizie di fonti siriane. Altre otto persone sarebbero rimaste ferite, stando a Kol HaBira, media legato all'opposizione siriana citato dal sito di notizie israeliano Ynet. Secondo Sky New Arabic nel mirino del raid è finita una "personalità iraniana". L'agenzia ufficiale siriana Sana, che attribuisce l'operazione a Israele, parla di due morti e un ferito confermando che un edificio residenziale è stato colpito in un attacco missilistico attribuito a Israele.

Nel quartiere, evidenzia il sito israeliano Ynet, si trovano edifici residenziali, scuole e centri culturali iraniani. La zona è stata già colpita nel febbraio dello scorso anno da un'operazione in cui sono stati uccisi esperti militari iraniani, ricorda la stampa israeliana. Abitanti dell'area hanno detto all'agenzia Dpa di aver udito esplosioni e che è divampato un incendio in alcuni appartamenti di un palazzo vicino a una scuola. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, ong con sede nel Regno Unito e fonti nel Paese arabo, si tratterebbe del 13esimo raid israeliano in Siria da inizio anno.

Il fronte dello Yemen

Sul fronte yemenita, l’agenzia del Regno Unito per le operazioni del commercio marittimo (UKMTO) ha avuto notizia di una rafforzata attività di sistemi aerei a pilotaggio remoto 40 miglia nautiche a ovest di Hodeidah. Si tratta dell'area a partire dalla quale gli Houthi filo-iraniani hanno attaccato le rotte marittime per protesta contro le operazioni militari israeliane a Gaza contro il gruppo terroristico Hamas.

Proprio i ribelli Houthi , denuncia il Comando centrale delle forze armate degli Stati Uniti, Centcom, hanno attaccato un'imbarcazione carica di aiuti umanitari destinati al popolo yemenita. La 'MV Sea Champion', battente bandiera greca e di proprietà statunitense, stava viaggiando verso Adén per consegnare grano 'a beneficio' degli yemeniti quando gli Houthi hanno lanciato due missili balistici antinave. Uno di essi è esploso vicino all'imbarcazione e ha causato lievi danni, sebbene la 'MV Sea Champion sia riuscita a proseguire il suo viaggio "verso la sua destinazione finale".

"L'aggressione degli Houthi nella regione ha esacerbato i già elevati livelli di carenze nello Yemen colpito dal conflitto, dove resta irrisolta una delle più grandi crisi umanitarie del mondo, con quasi l'80% dell'intera popolazione bisognosa di assistenza umanitaria", si legge in una dichiarazione che ricorda che la "MV Sea Champion" ha consegnato aiuti umanitari allo Yemen undici volte negli ultimi cinque anni.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza