cerca CERCA
Venerdì 23 Febbraio 2024
Aggiornato: 20:29
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Israele-Hamas, il piano di Netanyahu per Gaza

10 novembre 2023 | 08.40
LETTURA: 2 minuti

Le dichiarazioni del premier a Fox News: "Penso che sia chiaro come deve essere il futuro, dobbiamo distrugge Hamas per il bene di tutti"

Il  primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu  - (Afp)
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu - (Afp)

Il futuro di Gaza non include una permanenza prolungata di Israele nella Striscia. Lo ha affermato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu parlando della guerra contro Hamas in un'intervista esclusiva con Fox News. "Penso che sia chiaro come deve essere il futuro di Gaza. Hamas deve essere distrutta per il bene di tutti, per il bene della civiltà e per il bene dei palestinesi e degli israeliani", ha sottolineato, ribadendo che Israele non "cerca di governare Gaza. Non cerchiamo di occupare, ma di dare a loro e a noi un futuro migliore. Ciò che vogliamo è una Gaza smilitarizzata, deradicalizzata e ricostruita", ha affermato. "Ciò richiede la sconfitta di Hamas. Ho fissato degli obiettivi. Non ho fissato un calendario perché può volerci più tempo".

Netanyahu ha ammesso che le operazioni non sono progredite al ritmo che aveva inizialmente previsto, ma ha definito il sostegno del Congresso degli Stati Uniti e di Biden come “molto, molto importante” per il successo complessivo delle operazioni dell’IDF. "Ci vuole un po' più tempo di quanto sperassi", ha detto Netanyahu

Il primo ministro israeliano ha poi insistito sul fatto che il cessate il fuoco non è un'opzione. "Un cessate il fuoco con Hamas significa arrendersi a Hamas, arrendersi al terrore e la vittoria dell'asse del terrore iraniano, quindi non ci sarà un cessate il fuoco senza il rilascio degli ostaggi israeliani", ha detto.

Il Ministero della Sanità di Gaza, gestito da Hamas, ha riferito che oltre 10.000 persone sono morte, con molti altri feriti a causa dei bombardamenti dell’IDF che mirano a uccidere gli ufficiali e le basi operative di Hamas, inclusa l’ampia rete di tunnel che esiste in tutta Gaza City.

I critici, incluso il presidente Biden , hanno messo in dubbio i numeri riportati dal ministero, con alcuni rapporti che sottolineano che il ministero non fa distinzione tra civili e combattenti nei suoi conteggi, e Netanyahu questa settimana ha affermato che l'IDF ha ucciso "migliaia" di terroristi. "L'esercito sta combattendo i terroristi sia in superficie che sotto terra", ha detto Netanyahu. "Stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere per ridurre le vittime civili. Abbiamo gestito zone e corridoi sicuri in modo che i civili possano fuggire al sicuro, anche se Hamas sta cercando di trattenerli".

Il premier ha affermato che 50.000 persone hanno lasciato Gaza City, nella parte settentrionale della Striscia, verso la zona sicura meridionale due giorni fa, e altre 70.000 il giorno dell'intervista. Nel frattempo, i militanti di Hamas hanno cercato di trattenere i civili nel nord. "Non solo uccidono e mutilano, violentano e uccidono donne, bruciano vivi bambini, prendono in ostaggio bambini piccoli, neonati, anziani. Non solo lo fanno, ma prendono di mira i propri civili, usandoli come scudi umani", ha lamentato Netanyahu.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza