cerca CERCA
Venerdì 01 Marzo 2024
Aggiornato: 18:19
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Nato, presto esercitazioni nucleari in Italia, Croazia e Mediterraneo

12 ottobre 2023 | 16.23
LETTURA: 3 minuti

Lo ha detto il Segretario generale dell'Alleanza, Jens Stoltenberg, in una conferenza stampa a Bruxelles: "Per inviare messaggio chiaro che la Nato difende tutti gli Alleati"

Soldato Nato - Fotogramma /Ipa
Soldato Nato - Fotogramma /Ipa

Si svolgerà la prossima settimana, come ogni anno a ottobre, l'esercitazione militare nucleare annuale della Nato Steadfast Noon. Quest'anno avverrà in corrispondenza di Italia, Croazia e del Mediterraneo, ha spiegato il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in una conferenza stampa a Bruxelles.

E' una esercitazione di routine, ha continuato il Segretario generale, che "contribuisce a garantire credibilità, efficacia e sicurezza del nostro deterrente nucleare e invia il messaggio chiaro che la Nato difende tutti gli Alleati".

Alleati

Al momento "undici Paesi alleati raggiungono o superano il 2%" del Pil nelle spese per la difesa "e mi aspetto che il numero salga in modo consistente l'anno venturo", a spiegato Stoltenberg a Bruxelles aprendo l'incontro del Consiglio del Nord Atlantico che vede la partecipazione della Svezia, la cui adesione all'Alleanza non è stata ancora ratificata a causa dell'opposizione della Turchia.

Israele

"Israele ha il diritto di difendersi", ha affermato quindi il Segretario generale della Nato, condannando nuovamente "l'orribile attacco terroristico" lanciato da Hamas ma sottolineando che "mano a mano che prosegue il conflitto è essenziale proteggere i civili". "Hezbollah e l'Iran non devono sfruttare la situazione", ha aggiunto. Esistono delle regole di guerra, di proporzionalità, ha sottolineato Stoltenberg, citando la preoccupazione sollevata da diversi alleari, rispondendo a una domanda sulla letalità della risposta israeliana sulla Striscia di Gaza.

Il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha mostrato ai suoi colleghi dei Paesi Nato "immagini orrende degli attacchi e delle vittime di tali attacchi" che "confermano la brutalità dell'attacco e di come civili innocenti, giovani, siano stati uccisi", ha affermato il Segretario generale, sottolineando che spetta a Israele decidere quanto mostrare pubblicamente di queste immagini, in parte già mostrate al pubblico. "Tali immagini hanno avuto un forte impatto su di noi", ha spiegato.

La Nato sollecita quindi "il rilascio immediato di tutti gli ostaggi" sequestrati in Israele dopo l'attacco di sabato, con diversi ministri che hanno annunciato un "sostegno pratico" a Israele e che "faranno il possibile per aiutare i civili colpiti".

Finlandia

"Se si dimostrerà che l'attacco all'infrastruttura critica (fra Finlandia ed Estonia, ndr) è stato deliberato, sarà considerato come un grave incidente e la risposta sarà unita e deliberata", ha affermato ancora il Segretario generale della Nato, sottolineando come i Paesi abbiano espresso solidarietà ai due Paesi coinvolti. Le informazioni sull'incidente vengono condivise, ha aggiunto.

Kosovo

La Nato ha aumentato la sua presenza in Kosovo in modo particolare nel nord, "di diverse centinaia di unità, con nuovi battaglioni provenienti da Romania, Bulgaria e anche la Gran Bretagna ha dispiegato più forze", ha reso noto Stoltenberg ribadendo che il mandato della missione Nato "non cambia". "La Nato ha una responsabilità nei Balcani Occidentali e in particolare in Kosovo e la prende molto seriamente", ha aggiunto. Belgrado e Pristina si astengano da azioni che possano acuire la tensione e si impegnino nel dialogo facilitato dall'Ue, sollecita quindi Stoltenberg.

Terrorismo

"Il terrorismo rimane per l'Alleanza la minaccia asimmetrica più diretta per l'Alleanza", ha affermato il Segretario generale, annunciando quindi la nomina dell'Assistente Segretario generale Thomas Goffus come Coordinatore speciale per l'anti terrorismo nel corso di una conferenza stampa a Bruxelles.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza