cerca CERCA
Martedì 23 Luglio 2024
Aggiornato: 13:06
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Russia, l'altro obiettivo di Putin in Ucraina: l'analisi

Per il Washington Post il presidente russo punterebbe ad aumentare la popolazione della Federazione "pistola alla mano"

Afp
Afp
14 marzo 2023 | 17.13
LETTURA: 2 minuti

Vladimir Putin potrebbe mirare a soluzioni militari per risolvere i problemi demografici di cui soffre notoriamente la Russia. E' quanto si legge in un commento pubblicato dal Washington Post in cui si sottolinea che questa posizione disperata del Presidente russo rischia di essere una brutta notizia per i Paesi vicini. "La sua invasione dell'Ucraina può essere vista come una mossa disperata per aumentare la popolazione russa pistola alla mano", si legge.

Il numero dei decessi supera quello delle nascite quasi ogni anno in Russia dal crollo dell'Urss. Nel 1993 la popolazione ha raggiunto il massimo di 148,6 milioni. All'inizio del 2022, era a 145,6 milioni. Un declino del due per cento mentre, per esempio, la popolazione americana, è cresciuta del 33 per cento (dal 1990 al 2020).

Secondo i dati della Banca mondiale, l'aspettativa di vita dei russi alla nascita è di 71 anni, contro i 77 di un americano. Una forbice che si allarga ulteriormente fra gli uomini, 75 negli Stati Uniti, 66 in Russia, meno che in Nord Corea, Siria e Bangladesh. La Russia è l'11esima economia del mondo, ma è 96esima per aspettativa di vita dei suoi abitanti. Il tasso di mortalità in Russia è particolarmente alto, per gli uomini, a causa di patologie cardiovascolari e traumi.

Il tasso di mortalità è aumentato ulteriormente. Nel 2020-23 ci sono stati 1,2-1,6 decessi in eccesso (dati Economist) a causa del covid, più vittime per l'epidemia degli Stati Uniti che hanno una popolazione doppia.

Poi ci sono state le vittime della guerra in Ucraina: 60-70mila lo scorso anno. Più che in tutte le altre guerre insieme dal 1945. La media dei soldati russi uccisi in Ucraina ogni mese è 25 volte quella delle vittime in Cecenia e 35 volte in Afghanistan (dati Center for Strategic and International Studies). Dall'inizio della guerra, fra i 500mila e un milione di russi hanno lasciato il Paese.

La popolazione russa dovrebbe crollare, secondo le proiezioni, a 135 milioni di persone nel 2050 e 126 nel 2100. Putin è bene al corrente del problema che ha cercato di tamponare in passato con aiuti alle famiglie, incentivi e favorendo l'immigrazione dall'Asia centrale. I territori ucraini occupati ospitavano circa 8 milioni di persone e i russi hanno rapito circa 11mila bambini ucraini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza