cerca CERCA
Giovedì 20 Giugno 2024
Aggiornato: 21:55
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Terremoto Marocco, 2.862 i morti e 2.562 feriti

Rabat accetta aiuti solo da Spagna, Gb, Qatar ed Emirati

Il Marocco devastato dal terremoto (Afp)
Il Marocco devastato dal terremoto (Afp)
11 settembre 2023 | 13.24
LETTURA: 3 minuti

Continua a salire il bilancio delle vittime del devastante terremoto che ha colpito il Marocco. Secondo l'ultimo bilancio reso noto dal ministero degli Interni di Rabat, sono 2.862 le persone che hanno perso la vita a causa del sisma e 2.562 i feriti.

Rabat accetta aiuti solo da Spagna, Gb, Qatar ed Emirati

Il ministero degli Interni marocchino ha chiarito in un comunicato di aver accettato solo l'aiuto offerto da Spagna, Regno Unito, Qatar ed Emirati Arabi Uniti. "Le autorità marocchine hanno risposto favorevolmente, in questa fase specifica, alle offerte di sostegno dei paesi amici Spagna, Qatar, Regno Unito ed Emirati Arabi Uniti, che si erano offerti di mobilitare squadre di ricerca e soccorso", ha precisato il ministero un comunicato ufficiale raccolto dalla televisione marocchina 2M.

Rabat giustifica la sua decisione con la "valutazione precisa" dei bisogni e "tenendo conto che la mancanza di coordinamento in tali situazioni potrebbe essere controproducente". In ogni caso, il governo marocchino non esclude di chiedere aiuto ad altri Paesi, se necessario: "Con l'avanzamento delle operazioni di intervento, la valutazione dei possibili bisogni potrebbe evolversi, il che consentirebbe di sfruttare le offerte di sostegno presentate da altri paesi amici, secondo le esigenze specifiche di ogni fase".

La Francia ha stanziato cinque milioni di euro per le organizzazioni non governative che stanno operando in Marocco, in modo da poter aiutare la popolazione colpita dal sisma, contribuire nei soccorsi e nelle ricerche. Lo ha annunciato la ministra degli Esteri francese Catherine Colonna che, a proposito della mancata richiesta ufficiale di aiuti da parte di Rabat a Parigi, parla di ''scelta sovrana''.

"Il Marocco è sovrano, è l'unico in grado di determinare quali siano le sue esigenze. Una sessantina di Paesi hanno fatto offerte e il Marocco decide in modo sovrano", ha dichiarato la responsabile della diplomazia francese intervistata da Bfmtv.

L'Algeria ha offerto al Marocco l'invio di 80 soccorritori specializzati delle sue forze di protezione civile per aiutare il Paese nei soccorsi. Il pacchetto di aiuti comprende un'unità cinofila, personale medico e forniture di emergenza sotto forma di tende, letti e coperte, ha detto un portavoce del governo di Algeri.

Sabato il ministero degli Esteri dell'Algeria aveva già detto che avrebbe aperto lo spazio aereo ai voli che trasportavano aiuti umanitari, nonostante avesse interrotto le relazioni con il Marocco due anni fa.

"Qui tutti sono morti o in ospedale", voci da villaggio distrutto

"In questo villaggio la gente è morta o in ospedale". Sono le parole con cui il corrispondente della Bbc è stato accolto al suo arrivo a Tafeghaghte, un villaggio nella regione dell'Atlante completamente raso al suolo dal sisma. Dei 200 abitanti, 90 sono morti accertati, ma la maggior parte degli altri sono feriti o dispersi.

A parlare è Hassan, uno dei pochi sopravvissuti. "Abbiamo bisogno dell'aiuto del governo. Sono molto in ritardo, in ritardo nel venire ad aiutare la gente", aggiunge l'uomo, mentre cammina fra le macerie di quelle che prima erano case tradizionali in pietra e mattoni. "La gente non aveva la possibilità di uscire, non ha avuto tempo di mettersi in salvo", aggiunge. Suo zio è sotto le macerie, ma Hassan sa già che nessuno scaverà per cercarlo, perché non ci sono i macchinari necessari. Secondo lui il Marocco dovrebbe accettare aiuto dall'esterno, ma il suo timore è che venga rifiutato per orgoglio.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza