cerca CERCA
Lunedì 17 Giugno 2024
Aggiornato: 03:00
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, caccia F16 a Kiev? La risposta Usa

Per il capo del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, "in questa fase della guerra" non aiuterebbero gli ucraini. Nuovo pacchetto di aiuti per 2.500 milioni di dollari

(Fotogramma)
(Fotogramma)
29 marzo 2023 | 11.00
LETTURA: 1 minuti

Il capo del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, ha affermato che attualmente l'Ucraina ha più bisogno di difesa aerea, armi a lungo raggio e veicoli corazzati, mentre gli F16 "in questa fase della guerra" non aiuterebbero gli ucraini. "Ora il bisogno principale degli ucraini è la difesa aerea. Questa è un'esigenza fondamentale sul campo di battaglia. Hanno anche bisogno di armi a lungo raggio e veicoli blindati", ha affermato il capo del Pentagono.

"Forniamo loro un pacchetto significativo di tali dotazioni - ha aggiunto - Inoltre li addestriamo e garantiamo la fornitura delle armi. Per quanto riguarda i caccia F16, se viene presa una decisione del genere, ci vorranno circa 18 mesi perché vengano consegnati. Ma questo non aiuterà gli ucraini in questa fase della guerra".

Dal canto suo il primo ministro dell'Ucraina Denis Shmigal ha confermato che l'amministrazione degli Stati Uniti invierà a Kiev un nuovo pacchetto di aiuti economici del valore di 2.500 milioni di dollari. I fondi arriveranno attraverso il progetto della Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo, e andranno a pagare medici, pensionati, sfollati e ad aiutare le famiglie a basso reddito. "Dall'inizio dell'anno - ha sottolineato il governo - l'Ucraina ha ricevuto quasi 5 miliardi di dollari dall'Unione Europea e più di 2 miliardi di dollari dagli Stati Uniti".

L'Ucraina ha stimato un deficit di bilancio di oltre 33,2 miliardi di euro per quest'anno e quasi tutte le entrate ricevute dal governo saranno utilizzate per migliorare il comparto militare del paese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza