cerca CERCA
Domenica 19 Maggio 2024
Aggiornato: 22:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, Kiev: "Ripristinata energia centrale Zaporizhia"

Aiea: "Situazione vulnerabile". Mosca: "Ucraini penetrati nel territorio russo a Belgorod"

(Foto Afp)
(Foto Afp)
22 maggio 2023 | 08.10
LETTURA: 3 minuti

E' durata qualche ora l'interruzione di energia alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande dell'Europa nel sud dell'Ucraina. L'impianto aveva sospeso la produzione nella notte, dopo che i suoi generatori erano stati messi in modalità di riserva e di emergenza in seguito al bombardamento, da parte russa, della linea elettrica esterna. In mattinata l'alimentazione elettrica esterna al sito è stata ripristinata.

"I problemi con la fornitura di elettricità sorti nella città di Zaporizhzhia non sono legati ai bombardamenti", ha detto su Telegram Yuriy Malashko, governatore della regione ucraina. C'è stato un incendio in una delle strutture nella città di Zaporizhzhia a causa di un sovraccarico nel sistema elettrico, ha precisato.

ALLARME AIEA

''Non può continuare così'' la situazione a Zaporizhzhia dove ''per la settima volta dall'inizio del conflitto si è dovuto ricorrere a generatori di emergenza''. Lo ha scritto su Twitter il Segretario generale dell'Aiea, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, Rafael Mariano Grossi dicendo che la ''situazione di sicurezza nucleare presso la centrale è estremamente vulnerabile''. ''La centrale nucleare di Zaporizhzhia questa mattina ha perso tutta l'elettricità esterna per la settima volta durante il conflitto, costringendolo a fare affidamento su generatori diesel di emergenza per l'energia'', ha scritto Grossi dicendo che ''la situazione di sicurezza nucleare presso la centrale è estremamente vulnerabile. Dobbiamo proteggere l'impianto ora. Questa situazione non può continuare''.

UCRAINA-RUSSIA, ULTIME NEWS SULLA GUERRA

Un ''gruppo di sabotatori'' dell'esercito di Kiev sono entrati in nella regione russa di Belgorod, nel distretto di Graivoron, al confine con l'Ucraina. Lo sostiene il governatore di Belgorod Vyacheslav Gladkov su Telegram, aggiungendo che l'esercito russo e le forze di sicurezza hanno adottato misure per respingere l'incursione. Inoltre, ha aggiunto Gladkov, i villaggi di Antonovka, Kozinka e Gora-Podol sono stati colpiti da un attacco ucraino che però non ha causato feriti.

Durante la notte erano state registrate esplosioni anche a Kharkiv e a Dnipro, con un allarme aereo a livello nazionale attivato alle 3:48. In particolare, a Dnipro le truppe russe hanno lanciato un massiccio attacco contro l'aeroporto. "Sono stati colpiti hangar con armi e munizioni, attrezzature per l'aviazione, nonché un impianto per la preparazione dei missili", ha riferito il ministero della Difesa di Mosca sul suo canale Telegram, aggiungendo che l'esercito russo ha utilizzato armi di precisione a lungo raggio per attaccare e colpire tutti i bersagli.

L'esercito russo ha bombardato anche Stanislav e Kizomys nella regione di Kherson. Lo ha reso noto il capo dell'amministrazione militare regionale Oleksandr Prokudin, precisando che a causa degli attacchi "è morto un uomo di 45 anni, colpito al cuore dai frammenti di un proiettile mentre stava riparando il tetto di una casa precedentemente danneggiata a Stanislav. Anche quattro edifici residenziali sono stati danneggiati a causa dei bombardamenti del villaggio, ha detto il funzionario.

Un raid russo condotto nella notte con missili e droni sulla regione di Dnipropetrovsk ha causato invece il ferimento di civili e danni a edifici residenziali. La difesa antiaerea ucraina ha abbattuto 15 droni e quattro missili da crociera. Nel dettaglio, nel distretto di Dniprovskyi è stata ferita una donna di 27 anni, mentre diversi edifici sono stati danneggiati nell'attacco. Sette persone sono state ferite dopo che un drone è caduto nel distretto di Synelnykivskyi.

Kiev fa sapere invece che la zona di Bakhmut, nell'oblast di Donetsk nell'Ucraina orientale, resta ''l'epicentro'' della battaglia''. La precisazione delle forze armate ucraine dopo che i russi hanno rivendicato di aver completamente ''liberato'' la città assediata da mesi. A Bakhmut ''il nemico continua a condurre azioni offensive. I combattimenti per la città di Bakhmut continuano", hanno affermato le forze armate ucraine, aggiungendo che nell'ultimo giorno le forze russe hanno "cercato senza successo di recuperare le posizioni perdute a sud dell'insediamento di Ivanivske".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza