cerca CERCA
Domenica 03 Marzo 2024
Aggiornato: 21:09
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, Russia intensifica gli attacchi dalla Crimea

04 dicembre 2023 | 10.18
LETTURA: 3 minuti

Kiev: "Distrutti 18 droni e un missile guidato Kh-59". Bombardata anche l'area di Sumy

Soldati in Ucraina - (Afp)
Soldati in Ucraina - (Afp)

La Russia intensifica gli attacchi dalla Crimea contro l'Ucraina. Secondo le ultime notizie di oggi, 4 dicembre 2023, le forze russe hanno lanciato 23 droni Shahed in Ucraina dalla Crimea durante le prime ore di oggi. "Il nemico ha attaccato con 23 droni d'attacco Shahed-136/131 da Capo Chauda, nella Crimea occupata, e con un missile guidato dallo spazio aereo della regione occupata di Kherson", si legge in un post dell’aeronautica ucraina su Telegram. Secondo il post, 18 droni e il missile guidato Kh-59 sono stati distrutti dalla difesa aerea ucraina. Per respingere l'attacco sono stati utilizzati aerei da combattimento, unità missilistiche antiaeree e gruppi di fuoco mobili.

Mosca bombarda 4 comunità nella regione di Sumy

Le forze russe hanno attaccato quattro insediamenti nell'oblast di Sumy. Lo ha riferito l'amministrazione militare locale su Telegram, precisando che l'esercito di Mosca ha preso di mira le comunità di Khotin, Putvyl, Krasnopillia e Nova Sloboda con colpi di mortaio. Non sono state segnalate vittime o danni alle infrastrutture civili. La comunità di Krasnopillia, che conta circa 7.800 abitanti, è stata quella che ha subito gli attacchi più intensi. La città si trova a circa 12 chilometri a ovest del confine tra Russia e Ucraina.

Kiev: "Mosca ha perso 332.810 soldati da inizio guerra"

La Russia ha perso 332.810 soldati in Ucraina dall’inizio della sua invasione su vasta scala il 24 febbraio 2022. Lo ha riferito lo Stato maggiore delle forze armate ucraine. Nel numero sono incluse 770 vittime subite dalle forze russe nell'ultimo giorno. Secondo il rapporto, la Russia ha perso anche 5.580 carri armati, 10.401 veicoli corazzati da combattimento, 10.451 veicoli e serbatoi di carburante, 7.961 sistemi di artiglieria, 913 sistemi di razzi a lancio multiplo, 602 sistemi di difesa aerea, 323 aerei, 324 elicotteri, 6.017 droni, 22 imbarcazioni e un sottomarino.

Mosca conferma la morte di un suo generale

La Russia conferma la morte in Ucraina di un generale, che era il vice comandante del 14esimo Corpo d'armata. Dopo le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, la notizia del decesso del generale Vladimir Zavadsky è stata confermata via Telegram dal governatore della regione russa di Voronezh, Alexander Gusev. Nel post Gusev scrive che il generale è morto "in una postazione di combattimento nella zona dell'operazione speciale", in Ucraina.

La scorsa settimana erano circolate notizie di un generale russo morto per l'esplosione di una mina, ma non era chiaro dove fosse avvenuto l'incidente anche se si riteneva che l'unità in questione si trovasse in quel momento nella regione di Kherson. Secondo rapporti di stampa, immagini di Zavadsky, morto all'età di 45 anni, erano state usate dalla propaganda militare russa per attirare nuove reclute. Stando alla Bbc si ritiene che in Ucraina, dall'invasione russa iniziata il 24 febbraio 2022, siano morti almeno sette generali russi.

Morti soldati russi che hanno ucciso prigionieri di guerra ucraini

Il gruppo di soldati russi, che sono stati registrati mentre giustiziavano due prigionieri di guerra ucraini nell'oblast di Donetsk, è stato ucciso. Lo ha confermato Oleksandr Shtupun, portavoce del gruppo di forze ucraine di Tavria. "Posso confermare che nel corso delle ostilità il gruppo di occupanti russi che ha commesso questo crimine ha cessato di vivere", ha detto Shtupun.

Un filmato pubblicato il 2 dicembre dal canale ucraino DeepState Telegram sembrava mostrare un gruppo di soldati russi che uccideva due soldati ucraini che emergevano da una trincea. Uno dei due aveva le mani dietro la testa.

La Procura dell'Oblast di Donetsk ha avviato un'indagine per violazione delle regole e dei costumi di guerra. L’uccisione di prigionieri di guerra viola la Convenzione di Ginevra e costituisce un crimine di guerra.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza