cerca CERCA
Martedì 16 Aprile 2024
Aggiornato: 18:45
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Terremoto, Miceli (architetti): "In Italia alto rischio sismico, edilizia inadeguata a resistere"

13 febbraio 2023 | 15.16
LETTURA: 1 minuti

Presidente Cnappc: "Strategia per far fronte a questa grande azione di manutenzione straordinaria di intervento sul pubblico e sul privato"

Terremoto, Miceli (architetti):

"L'Italia è uno dei paesi in cui è ancora altissima la situazione di rischio sismico, con una situazione dal punto di vista edilizio e dell'inurbamento assolutamente non adeguata per resistere a eventi di questo tipo". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia il presidente del Consiglio nazionale architetti pianificatori paesaggisti e conservatori, Francesco Miceli.

"Pensiamo solo - spiega - a tutta l'area del Vesuvio, a quella legata alle pendici dell'Etna e, quindi, Catania orientale, all'Italia centrale. Gli interventi che finora sono stati fatti, sia in termini di prevenzione che strutturali di adeguamento delle costruzioni, secondo le normative che ci consentono di poter meglio affrontare una situazione sismica, sono ancora inadeguati".

"Avevamo prospettato - ricorda il presidente Miceli - l'ipotesi del bonus sismico con l'idea di concentrare con maggiori agevolazioni gli interventi che i privati si dichiaravano disponibili a fare nei territori in cui la criticità sismica è maggiore". In riferimento alle scuole, sottolinea, "c'è una parte grande del Paese che dal punto di vista sismico non ha strutture scolastiche adeguate". "Per questo - sottolinea - bisogna mettere in campo una strategia di risorse adeguate a far fronte a questa grande azione di manutenzione straordinaria di intervento sul pubblico e sul privato".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza