cerca CERCA
Venerdì 19 Aprile 2024
Aggiornato: 00:15
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Rotondi (Cnel): "'Work on Work parlerà a 360 gradi delle telematiche sul lavoro"

14 febbraio 2024 | 16.21
LETTURA: 2 minuti

"Momento di grande congiuntura e di intenzioni comuni possa davvero costituire una svolta"

Francesco Rotondi
Francesco Rotondi

“Basta guardare ai problemi, affrontiamoli”. Con queste parole Francesco Rotondi, consigliere esperto Cnel, riassume l’intento di ‘Work on Work’, la prima Fiera nazionale di servizio al mondo del Lavoro che si terrà dal 26 al 28 novembre 2024 a Ferrara, presso il Quartiere Fieristico. Una fiera che "ha il compito di parlare a 360 gradi delle tematiche che afferiscono al lavoro" sottolinea il consigliere Cnel.

L’evento presentato con una conferenza stampa, oggi in Senato, mette a confronto istituzioni, imprese, università e società di servizi per il lavoro, la formazione e l’orientamento attraverso incontri, workshop, presentazioni aziendali, appuntamenti formativi e aggiornamenti normativi per creare e alimentare una riflessione sul tema del lavoro, in continua evoluzione e cambiamento: “Questo evento raggruppa un sistema di relazioni, contenuti, strumenti e competenze che possono andare verso un miglioramento del rapporto che il cittadino ha con il lavoro e che le imprese hanno con i lavoratori e con i cittadini. Credo che questo momento di grande congiuntura e di intenzioni comuni possa davvero costituire una svolta”, ha commentato all'Adnkronos Rotondi.

Sei le aree tematiche dislocate all’interno dei padiglioni del Quartiere Fieristico, che faranno da percorso guida alla rappresentatività del lavoro: Politiche attive sul lavoro e orientamento, Hr Innovation, Welfare, Formazione e Consulting, Normativa e diritto del lavoro, Recruitment day. Da ogni area tematica emergeranno proposte, linee programmatiche e adozioni di metodi, regole e acquisizioni di procedure aggiornate in materia di formazione e innovazione.

Per Andrea Moretti, presidente di Ferrara Expo, l’intento di Work on Work è quello di "generare un modus operandi che possa crescere e svilupparsi negli anni per far diventare non solo Ferrara un luogo che rappresenta il punto di riferimento del mondo del lavoro, ma per estendere una buona pratica in tutto il territorio nazionale".

Per il Comune di Ferrara, che ha da subito sostenuto la manifestazione, Work on Work è "un'opportunità anche per l'Università di Ferrara che ospita 25.000 studenti, di cui 18.000 fuori sede" fa sapere il sindaco Alan Fabbri.

Già oggi è possibile stimare in oltre 150 partecipazioni di imprese, agenzie e pubbliche amministrazioni. Attesi più di cinquemila universitari in fiera, unitamente agli operatori che comporranno il potenziale delle opportunità di lavoro, stimabili in ottomila presenze ogni giorno. Durante la Fiera si svolgerà la Ferrara Job Week durante la quale l’intera città si attiverà con iniziative collaterali volte a facilitare l’orientamento, la formazione e le opportunità di impiego.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza