cerca CERCA
Mercoledì 29 Maggio 2024
Aggiornato: 17:37
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Chi è Ludovico Aldasio, influencer da milioni di followers impegnato nel sociale

Conosciamo meglio Ludovico Aldasio, giovane influencer e creator in arte “The Good Morning Man”: esperienze, progetti, sogni da realizzare e impegno nel sociale.

Chi è Ludovico Aldasio, influencer da milioni di followers impegnato nel sociale
07 febbraio 2022 | 15.34
LETTURA: 4 minuti

In collaborazione con Delta Pictures S.r.l.

Creatività, originalità, spontaneità e tanta voglia di condividere contenuti interessanti: per diventare un vero e proprio fenomeno social è fondamentale possedere queste caratteristiche, le stesse che non mancano in Ludovico Aldasio in arte “The Good Morning Man”. Per quei (pochi) che ancora non lo conoscono, Ludovico è un giovane e brillante creator e influencer che vanta una schiera di oltre 2milioni di followers su Instagram.

La sua arma vincente è proprio la capacità di raggiungere una vasta platea di utenti sfruttando le potenzialità dei canali social, divertendosi e facendo divertire senza mai cadere nel banale e soprattutto veicolando messaggi importanti anche dal punto di vista sociale.

L’appellativo di “The Good Morning Man” nasce da una delle sue attività quotidiane più condivise e apprezzate: augurare il “buongiorno” in modo originale e ogni volta in una lingua diversa attraverso brevi video mai scontati, che vedono Ludovico protagonista di sketch a ritmo di musica realizzati sullo sfondo di scenari sempre nuovi.

A raccontarci qualcosa di sé è proprio Ludovico Aldasio, classe 1999, originario di Lonate Pozzolo in provincia di Varese.

Dalla radio alla TV passando per i principali canali social: com’è iniziato il tuo percorso artistico nel mondo dei Media?

Ho esordito nel settore radiofonico quando avevo appena 18 anni, all’interno di un programma trasmesso in una web radio della mia zona. Da lì è nata una passione che ho deciso di coltivare studiando e seguendo diversi corsi, iniziando un iter che mi ha permesso di lavorare per alcune grandi emittenti radiofoniche e di passare poi alla conduzione televisiva, sul canale 63.A 21 anni mi hanno affidato la conduzione del mio primo programma, “Tempo Perso”, un format originale e innovativo ricco di interviste improntate sull’ironia e sulla comicità che è possibile ancora oggi visualizzare su YouTube. Il progetto social è nato qualche tempo dopo e oggi occupa un posto rilevante della mia quotidianità.

Il tuo “buongiorno” si declina ogni volta in una lingua diversa: qual è stato il tuo percorso formativo?

Ho frequentato il liceo linguistico e parlo perfettamente inglese e spagnolo, ma ho anche alcune nozioni di tedesco. Ho proseguito gli studi laureandomi in Lettere e Filosofia presso l’Università Cattolica Sacro Cuore di Milano. Poi ho anche studiato recitazione e cinematografia in accademia, sempre a Milano.

Papillon, gilet, giacche multicolore e ciabatte da mare sono assoluti protagonisti nei tuoi video e le visualizzazioni su Instagram raggiungono cifre incredibili: qual è il messaggio che ti proponi di veicolare?

Il mio obiettivo principale è condividere i miei contenuti con più persone possibile e, proprio per questo, ho pensato di rivolgermi a loro in tutte le lingue del mondo per poter raggiungere un pubblico sempre più vasto anche fuori dai confini italiani. Il messaggio che lancio è “Vivete con classe come me: Ludovico Aldasio”. È un invito a credere in sé stessi, a esprimere la propria individualità e a credere sempre nei propri sogni. La vita merita di essere vissuta con positività e ottimismo.

A 22 anni hai già collezionato numerosi successi sia personali sia professionali: qual è il tuo sogno nel cassetto?

Ho avuto la possibilità di toccare con mano il mondo televisivo a soli 21 anni e su un’emittente nazionale. Oggi il mio obiettivo principale è tornare a condurre in TV, magari lanciando un format mai visto. Non mi dispiacerebbe anche approdare al cinema.

Il tuo impegno nel sociale spazia su diversi fronti, dalla lotta al bullismo alla collaborazione con importanti organizzazioni umanitarie: quali sono i progetti che sostieni?

Sono Ambassador di Unicef Italia nella campagna Covax, nata per favorire la distribuzione del vaccino a livello globale, inoltre collaboro attivamente con Medici Senza Frontiere.Sono anche molto orgoglioso di collaborare il centro nazionale contro il bullismo “Bulli Stop!” e ho scelto di raccontare la mia esperienza personale, di condividere il mio vissuto sperando di essere fonte di coraggio per tutti coloro che vivono o hanno vissuto questa realtà.

La protezione degli animali ti sta molto a cuore: puoi parlarci della tua collaborazione con il progetto di WWF Italia per sostenere le adozioni a distanza?

WWF Italia sostiene le adozioni di animali a distanza per proteggere le specie in pericolo. In occasione di San Valentino mi farò promotore di questa iniziativa facendola conoscere a chi mi segue, offrendo un contributo concreto per difendere le specie a rischio estinzione. È possibile aderire semplicemente scegliendo una specie da adottare e acquistando un kit regalo attraverso il portale web ufficiale di WWF Italia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza