cerca CERCA
Giovedì 13 Giugno 2024
Aggiornato: 17:17
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Comunali 2023, Pd punta su ballottaggi: sfida Schlein è unire centrosinistra

Il primo turno delle amministrative consegna ai dem un quadro "fiducioso": Brescia confermata, aspettative positive anche su Ancona e conquista Siena e Vicenza

Fotogramma
Fotogramma
15 maggio 2023 | 21.18
LETTURA: 3 minuti

Latina con i suoi tormentati trascorsi tra ricorsi e voti da rifare, è andata al centrodestra. Ma il primo turno delle amministrative 2023 consegna ai dem un quadro "fiducioso" in vista dei ballottaggi. Intanto nelle due città nel mirino di Giorgia Meloni, Brescia e Ancona, le cose sono andate affatto male per i dem: Brescia confermata subito con l'elezione della prima sindaca donna della città, Laura Castelletti. Complimenti al telefono da Elly Schlein che ha chiamato la neo sindaca. E poi Ancona. Sarà una partita in trincea con il centrodestra per la prima volta nella storia della città in vantaggio ma con una partita del tutto aperta al ballottaggio.

Dice il responsabile Enti Locali del Pd, Davide Baruffi: "Confido che ad Ancona con Ida Simonella si possa andare verso un risultato positivo. Lo scarto è di cinque punti. Lì non è stato possibile trovare un accordo con i Cinque Stelle, confido possa accadere al secondo turno". Passa di qui la sfida per trasformare la tornata amministrativa in una vittoria per i dem. "In alcuni casi è stato possibile costruire alleanze più larghe, in altri casi non è stato possibile. Questo sarà l'elemento che fa la differenza".

Il centrodestra andava quasi ovunque unito. Il Pd, al contrario, quasi mai con una coalizione ampia. Tra i pochissimi casi quello di Teramo e qui il campo largo ha vinto al primo turno. Dunque se il centrodestra ha in molti casi già raggiunto il più ampio bacino elettorale possibile, per il Pd ci sono possibilità di crescere se riuscirà ad allargare il campo con accordi con le altre forzi di centrosinistra. Questo il ragionamento che fa dire ai dem di essere "fiduciosi" sul secondo turno.

"Molti comuni andranno al ballottaggio. Partivamo da una situazione in cui il centrodestra guidava i 2/3 dei comuni al voto e ora siamo a un testa e testa. Poche conferme per il centrodestra e molti scontri diretti che si risolveranno tra due settimane", argomenta Baruffi.

Continua il responsabile Enti locali dem: "Saranno almeno 7 le città al ballottaggio e questo cambierà il segno. Noi partivamo da una condizione di svantaggio rispetto alla destra, ora andiamo verso una contesa paritaria e io sono fiducioso che si possa conquistare un risultato positivo non solo su riconferme come ad Ancona, ma anche sulla conquista di città come in Toscana e a Vicenza". Qui il giovane Giacomo Possamai è in testa "in una città del profondo Nord Est" sul candidato del centrodestra e sindaco uscente.

Anche a Siena la candidata del Pd, Anna Ferretti, è avanti e la possibilità di riconquistare una roccaforte rossa, passata alla destra alle passate amministrative, è concreta. Baruffi inoltre segnala che "nei medi e piccoli comuni la tendenza di vittoria del centrosinistra è più netta" rispetto ai capoluoghi. "C'è un avanzamento che io considero positivo. Le lune di miele della destra di fermano anche quando comincia a montare l'onda dei territori. Il segnale positivo c'è".

Si svolgerà domani alle 14.30, nella sede di Via Sant’Andrea delle Fratte 16, la conferenza stampa sui risultati della prima tornata delle amministrative. Parteciperà il responsabile Enti Locali Baruffi, con una introduzione della segretaria Elly Schlein.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza