cerca CERCA
Domenica 03 Marzo 2024
Aggiornato: 22:40
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Sondaggi politici

Il leader del centrosinistra? Landini meglio di Conte e Schlein: il sondaggio Emg/Adnkronos

01 dicembre 2023 | 10.36
LETTURA: 3 minuti

L'indagine realizzata tra il 28 e il 30 novembre: un italiano su 4 'vota' per il leader della Cgil. Masia "Landini pesca anche i voti perduti". No comment del numero uno del sindacato

Maurizio Landini (Fotogramma)
Maurizio Landini (Fotogramma)

Nuovo leader della sinistra? Per un italiano su 4 è Maurizio Landini. E la percentuale raddoppia tra gli elettori di centrosinistra: uno su due vede il segretario della Cgil come possibile futuro numero uno. E' quanto emerge da un sondaggio Emg/Adnkronos (I DATI), realizzato tra il 28 e il 30 novembre (campione rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d’ampiezza demografica dei comuni).

In particolare risponde sì a Landini leader il 42% degli elettori Pd e il 30% di quelli 5 Stelle. Risponde no il 23% degli elettori dem e il 44% di quelli M5S. Mentre alla domanda 'Tra Landini, Conte e Schlein chi vorrebbe come leader della sinistra?', il 32% sceglie Landini, il 30% Giuseppe Conte e il 20% Elly Schlein. 'Non risponde' il 18%.

Quanto allo sciopero generale, gli italiani si dividono sulla sua utilità. Per il 39% infatti si tratta più di una iniziativa politica mentre per il 38% di una forma di lotta utile ai lavoratori. Il 23% non risponde.

Masia: "Landini pesca anche i voti perduti"

"Una eventuale candidatura di Landini si proporrebbe come elemento aggregante del centrosinistra capace di recuperare anche quei voti perduti", dice Fabrizio Masia a proposito dei risultati del sondaggio Emg/Adnkronos.

"Landini, in questo momento, ha un ottimo appeal mentre mi pare che l'attrattività della Schlein stia faticando a prendere piede e consenso, mentre quella di Conte è più 'conservativa' -spiega l'Ad di Emg all'Adnkronos-. Landini piace all'elettorato del Pd e suscita molto interesse da parte di quella parte dell'elettorato di centrosinistra che non va a votare. Lui riesce a intercettare quelle istanze più fondative dei partiti di sinistra che non sono debitamente rappresentate".

Dati dell'indagine alla mano, cosa risulta mancare alla Schlein? "Certamente lei incarna alcuni valori storici della sinistra, non a caso ha vinto le primarie prendendo tanti voti da parte di coloro che avevano votato Sinistra italiana -spiega Masia-. Però credo che al di là degli aspetti valoriali mancano, probabilmente, dei veri contenuti e idee programmatiche capaci di raccogliere il consenso dei cittadini e interpretarne i bisogni".

Masia prosegue: "Per esempio, al di là del salario minimo non è che si siano viste delle proposte programmatiche così inclini e capaci di entusiasmare. Un elemento di debolezza, soprattutto in vista del voto delle europee, dove occorre mettere sul piatto contenuti che mi pare stiano latitando. Altrimenti avremmo un consenso del Pd diverso dall'attuale, che non è dissimile da quello delle politiche. Per crescere bisogna che Schlein faccia qualcosa di più in questo senso".

Il no comment di Landini

"No comment, parlo solo dal palco", così il segretario della Cgil sul sondaggio Emg/Adnkronos prima di intervenire da piazza Matteotti, a Napoli, per chiudere la manifestazione indetta da Cgil e Uil contro le politiche del governo. "Dicono che il sindacato vuole fare politica, che Landini e Bombardieri si vogliono candidare. Io sinceramente mi sono rotto le scatole. C'è una campagna aperta sui giornali e in tv, addirittura fanno dibattiti su questo, ma sono dibattiti sul nulla. E sapete perché lo fanno? Perché non vogliono confrontarsi con le proposte che noi stiamo facendo loro. Non vogliono discutere e contrattare con noi", ha poi detto dal palco di Napoli.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza