cerca CERCA
Mercoledì 24 Luglio 2024
Aggiornato: 10:42
10 ultim'ora BREAKING NEWS

M5S, Di Maio contro Conte. Di Battista: "Parla lui..."

Dibattito dopo il flop del Movimento alle Europee

Di Maio e Di Battista
Di Maio e Di Battista
12 giugno 2024 | 13.16
LETTURA: 2 minuti

Luigi Di Maio contro Giuseppe Conte, Alessandro Di Battista contro Luigi Di Maio. Il flop del M5S alle elezioni europee accende il dibattito che coinvolge anche big del movimento del passato. "Chi ha perso il reddito di cittadinanza ha capito di averlo perso anche perché i 5 stelle hanno fatto cadere il governo Draghi. Conte ha compiuto il capolavoro di far tornare il bipolarismo", dice Di Maio, ex ministro degli Esteri, a La Stampa. La principale responsabilità di Conte è "aver snaturato il Movimento, che oggi è un partito ancora più chiuso e verticistico del passato. Un tempo era più plurale, c'erano più "anime" diverse. Conte lo ha modellato a sua immagine e somiglianza, ha fatto un'operazione legittima, che gli è stata consentita senza che nessuno alzasse un dito. Per questo credo che, nonostante questo risultato negativo, dentro al Movimento non cambierà niente".

Nessuno metterà in discussione la leadership di Conte? "Sarebbero patetici a farlo ora, troppo comodo. Non ho mai sopportato chi sta nell'ombra nei momenti buoni ed esce fuori solo quando non può ricavare più vantaggi. Quanto a Grillo, ha 300 mila buoni motivi per restare in silenzio". "In ogni caso, seguo divertito il dibattito sul doppio mandato. Vuoi vedere che la soluzione proposta dal movimento per risolvere la sua crisi, è la politica di professione?", conclude .

Le parole di Di Maio non passano inosservate. "Luigi Di Maio è uno dei responsabili di aver snaturato il M5S e adesso stanno lì. Fino all'altro ieri gli andava bene tutto quanto perché faceva il ministro, poteva dire 'io sono un ministro della Repubblica'... Oggi invece fa queste interviste", dice Alessandro Di Battista, ormai lontano dal M5S, ospite questa mattina a Restart su Rai3.

"Io mi sono scontrato pesantemente con Grillo quando Grillo disse 'Draghi è grillino', facendo quell'errore politico devastante. Io lì mi ci sono scontrato per ragioni politiche... Oggi invece sento queste litigate a mezzo stampa patetiche, dichiarazioni patetiche", aggiunge.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza