cerca CERCA
Mercoledì 17 Aprile 2024
Aggiornato: 07:54
10 ultim'ora BREAKING NEWS

M5S: ex Pd candidata a sindaco, base si appella a Grillo e Casaleggio

31 marzo 2015 | 17.20
LETTURA: 3 minuti

Gli attivisti promettono battaglia: "Scriveremo a Grillo e Casaleggio". E preparano un manifesto per tappezzare la città. Lombardi difende l'ex dem: "è la prova che anche nel Partito Democratico c'è possibilità di redenzione".

Locandina attivisti M5S Albano Laziale
Locandina attivisti M5S Albano Laziale

La conversione sulla via di Albano Laziale di Federica Nobilio. Coordinatrice del Pd locale fino al dicembre 2012, Nobilio lascia i dem e sposa la causa del M5S, fino a ritrovarsi candidata sindaco del Movimento alle prossime elezioni. Un 'cambio di casacca', il suo, che fa storcere il naso a molti nel piccolo comune laziale. Soprattutto tra gli attivisti del Movimento, che rimpiangono le regole ferree del principio, "quando candidarsi nelle file dei 5 Stelle con un passato così ingombrante alle spalle nel Pd - lamenta un attivista all'Adnkronos denunciando il 'caso-Nobilio' - era davvero impensabile".

Ma a strabuzzare gli occhi sono in molti, anche tra i dem. Luigi Agliocchi, nel direttivo del Pd locale quando Nobilio era coordinatrice, ammette: "sì, fa un certo effetto. All'inizio, poi, Nobilio era candidata vice-sindaco dei 5 Stelle. Poi, per una questione di regole interne al Movimento, è subentrata al candidato sindaco Emiliano Bombardieri, quindi ora ce la ritroviamo in corsa per il Comune. Anch'io ho lasciato il Pd, ormai sono disilluso... Del resto, come non esserlo", dice sorridendo del 'caso-Nobilio'.

Intanto gli attivisti di Albano Laziale contrari alla candidatura di "un ex pilastro del Pd locale" passano al contrattacco: scriveranno a Grillo e Casaleggio, assicurano, e hanno preparato una locandina con l'intenzione di tappezzare le strade della cittadina laziale. Nel manifesto, il logo del M5S fuso con quello del Pd, in bella vista l'ex carica di Nobilio, segretaria del sindaco di Albano dal maggio 2010 al giugno 2012. "Altro che patto del Nazareno", sentenziano.

Ribatte alle accuse della base Roberta Lombardi, deputata del M5S tra i membri del comitato di espulsione. La candidatura a sindaco di Nobilio "è la prova - dice all'Adnkronos - che anche per il Partito democratico c'è possibilità di redenzione, se solo volessero... Veniamo spesso descritti come il Movimento delle espulsioni, in realtà siamo il Movimento dell'accoglienza se le persone antepongono il bene comune. Lo ha fatto Nobilio, compiendo tutta una serie di passi che l'hanno condotta anche a perdere il lavoro. Se ne è fregata ed è andata avanti per il bene della comunità. Il messaggio che arriva da Albano Laziale è un bellissimo messaggio, altro che metamorfosi del Movimento".

Quanto alle regole, "non ci si può candidare col M5S - ricorda la grillina - se al momento della candidatura hai la tessera di un altro partito o se nelle precedenti elezioni era in lista con un altro movimento politico o partito. Non è il caso di Nobilio, dunque nessuna regola violata. Per i piddini c'è possibilità di redenzione, ribadisco".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza