cerca CERCA
Giovedì 25 Luglio 2024
Aggiornato: 17:31
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Vannacci, Salvini: "Esprime suoi pensieri". Tajani: "Chi ha responsabilità sia prudente"

Fonti Lega: "Telefonata tra il vicepremier e il generale molto cordiale"

Vannacci, Salvini:
21 agosto 2023 | 16.11
LETTURA: 2 minuti

Matteo Salvini interviene sulla vicenda Vannacci. "Il generale è stato additato come un pericolo" ha detto il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti durante una diretta sui canali social. "Ma io me lo comprerò questo libro, perché prima di commentare e giudicare è giusto conoscere e capire. Leggerò il libro di questo generale che ha fatto missioni in Somalia, in Iraq, in Afghanistan, che ha salvato vite, che ha difeso la patria, il Paese, la bandiera, i nostri ragazzi, che fece delle denunce sull'uranio impoverito che tanto male ha fatto a tanti militari. Mi rifiuto di pensare che in Italia esista un Grande fratello che ti dice: questo lo puoi leggere e questo non lo puoi leggere".

"Il generale va giudicato per quello che fa in servizio, poi se scrive qualcosa che non ha niente a che fare con i segreti di Stato o il suo lavoro, ma esprime i suoi pensieri penso che abbia tutto il dovere e il diritto di farlo. Mi cercherò qualche ora per leggere quello che molti, a cominciare da alcuni giornalisti di sinistra, hanno commentato e condannato senza averlo letto tutto. Si legge, poi potrò essere d'accordo, in disaccordo, parzialmente d'accordo però la condanna al rogo a mo' di Giordano Bruno nell'Italia moderna e solidale del 2023 non mi sembra assolutamente ragionevole".

Dichiarazioni a cui, riportano fonti della Lega, è seguita una telefonata, "molto cordiale", tra Salvini e il generale Roberto Vannacci.

"Io credo che in Italia tutti abbiano diritto di esprimere le proprie idee, bisogna però essere prudenti quando si occupano incarichi di grande responsabilità perché le opinioni legittime personali rischiano di diventare le posizioni dell'istituzione che si rappresenta" precisa il ministro degli Esteri, Antonio Tajani. "Da qui è nata una incomprensibile polemica sulle forze armate che vanno tutelate difese e protette per il lavoro che svolgono ogni giorno in Italia e all'estero per tutelare l'interesse nazionale".

Nessuna divisione nel governo sul caso Vannacci. "La pretesa della sinistra di sostenere che esisterebbero frizioni all’interno del governo sulla questione Vannacci non è altro che un goffo tentativo di allontanare da sé un'evidenza che è del tutto nota agli italiani: nulla c'entra quanto fatto dal ministro Crosetto rispetto a una situazione che è stata portata alla sua attenzione e che da ministro della Difesa ha affrontato" dichiara il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e deputato di Fratelli d'Italia, Galeazzo Bignami. "Ciò che, invece, risulta inaccettabile è la presunzione di superiorità morale della sinistra che trova espressione nella singolare teoria, esplicitata da Elly Schlein, secondo cui esistono opinioni più uguali delle altre".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza