cerca CERCA
Martedì 28 Maggio 2024
Aggiornato: 16:57
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Innovazione, i nuovi sistemi ibridi Italtherm centrano tutti obiettivi sostenibilità

Massimizzato il rendimento energetico

Innovazione, i nuovi sistemi ibridi Italtherm centrano tutti obiettivi sostenibilità
23 giugno 2023 | 14.03
LETTURA: 1 minuti

I nuovi sistemi ibridi splittati di Italtherm centrano tutti gli obiettivi della sostenibilità. L'azienda italiana specializzata nel settore del riscaldamento e della climatizzazione, presenta così il nuovo sistema Hybrid E-volution, una soluzione che unisce il meglio degli impianti di riscaldamento a condensazione e condizionamento in pompa di calore. Italtherm spiega che il sistema utilizza infatti un sistema idronico (che impiega cioè l’acqua come vettore per la distribuzione di energia) per il riscaldamento, e il gas refrigerante R32 a basso impatto ambientale per il condizionamento, il tutto con una sola unità esterna.

Nell’ottica del risparmio, i sistemi ibridi rappresentano la scelta più attuale sia per le nuove installazioni che per le ristrutturazioni edilizie. Gli ibridi “factory made”, sottolineano gli esperti dell'azienda made in Italy, permettono di massimizzare il rendimento energetico in quanto caldaia, pompa di calore, schede elettroniche e logiche di funzionamento fanno capo ad un unico produttore, Italtherm, che garantisce prestazioni sempre ottimali sfruttando al meglio le tecnologie coinvolte.

"Il sistema ibrido decide autonomamente la fonte energetica più efficiente e conveniente, scegliendo se effettuare la climatizzazione attraverso pompa di calore, ottimale nei climi temperati, o caldaia a condensazione, più adatta a climi freddi e umidi" afferma Matteo Chenet, Direttore Commerciale di Italtherm. "Inoltre, alla luce delle nuove misure energetiche che he vanno nella direzione di ‘vietare’ la vendita delle caldaie autonome alimentate a gas per il riscaldamento degli ambienti, gli ibridi splittati si confermano una scelta vincente sotto tutti i punti di vista" aggiunge il manager.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza