cerca CERCA
Giovedì 30 Maggio 2024
Aggiornato: 17:57
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Al Coop.Fi di Gavinana parte la raccolta di bottiglie Pet

Al Coop.Fi di Gavinana parte la raccolta di bottiglie Pet
06 giugno 2023 | 21.10
LETTURA: 4 minuti

È stato inaugurato questa mattina al Coop.fi di Firenze Gavinana, in piazza Bartali, l’ecocompattatore per la raccolta di bottiglie in Pet conferite dai consumatori, alla presenza di Andrea Giorgio, Assessore all’Ambiente e transizione ecologica del Comune di Firenze e di Claudio Vanni, Responsabile relazioni esterne Unicoop Firenze. Anche grazie alla stretta collaborazione con il Comune di Firenze e Coripet, che hanno curato l’installazione di questo ecocompattatore a Gavinana, nelle prossime settimane ne seguiranno altre due nei Coop.fi di Ponte a Greve e Carlo del Prete con l’obiettivo di fornire a soci e consumatori un servizio molto apprezzato, che stimola comportamenti virtuosi, contrasta l’abbandono dei rifiuti e consente di innescare un processo di economia circolare per dare alle bottiglie di plastica a una seconda vita. Alle tre installazioni su Firenze, ne seguiranno altre con nuovi ecocompattatori in arrivo nei Coop.fi delle altre province dove opera la cooperativa.

Gli ecocompattatori sono macchinari dove i cittadini possono consegnare le bottiglie in Pet che hanno contenuto liquidi alimentari. Il ciclo virtuoso inizia da qui, con il conferimento delle bottiglie nel compattatore – dove vengono ridotte in cubetti di plastica – e continua poi in un impianto di lavorazione dove questo materiale, con una logica bottle to bottle, viene interamente riciclato e avrà una seconda vita come nuove bottiglie. Un progetto importante, che porta vantaggi all’ambiente e stimola la cultura del riciclo, anche attraverso meccanismi premianti come il punto registrato sulla carta socio per ogni bottiglia conferita.

Quello di Gavinana è il sesto ecocompattatore installato nei punti vendita della cooperativa, dopo i primi cinque predisposti tra il 2021 e il 2022 nei Coop.fi di Sesto Fiorentino, Empoli, Poggibonsi, Cascina e San Miniato. Nel corso del 2022 gli ecocompattatori installati nei cinque Coop.fi hanno registrato un uso crescente con risultati di raccolta ben al di sopra delle previsioni. Un successo, quello della sperimentazione, raggiunto grazie alla tecnologia e ai macchinari brevettati da Coripet, partner del progetto, e indubbiamente grazie al coinvolgimento attivo di migliaia soci e clienti che, bottiglia dopo bottiglia, hanno permesso di raggiungere numeri di conferimento fra i più alti a livello nazionale.

Rispetto all’ipotesi iniziale di circa mille bottiglie al giorno per ciascun punto vendita, i compattatori hanno raggiunto risultati tra le quattromila e le cinquemila bottiglie conferite in una sola giornata. In totale, nel 2022, dai cinque Coop.fi sono state raccolte 2 milioni e 630mila bottiglie, con un risparmio stimato di CO₂ non immessa in atmosfera pari a circa 33 tonnellate contro le 25 preventivate. Un risultato nel complesso eccellente, con Empoli e Poggibonsi che, per numero di bottiglie raccolte, svettano fra i primi 10 ecompattatori sugli 850 che Coripet ha al suo attivo in tutta Italia.

Oltre al vantaggio che procura all’ambiente, la riduzione dei rifiuti, il riciclo e il riutilizzo sono un percorso obbligato anche in vista della direttiva Sup che prevede un obiettivo del 77% di raccolta differenziata per le bottiglie al 2025 e del 90% al 2029. Ad oggi in Italia la raccolta è intorno al 60%, una percentuale che può essere incrementata coinvolgendo i cittadini che, anche grazie all’ecocompattatore, possono fare la loro parte per l’ambiente.

Questo di oggi, commenta Andrea Giorgio, Assessore all’Ambiente e transizione ecologica del Comune di Firenze, "è il primo di una serie di eco-compattatori che installeremo in città nei prossimi mesi con un piano che mira a diffonderne sempre più l’uso tra i cittadini perché permettono una migliore raccolta differenziata e più facilità di recupero della materia. I numeri delle sperimentazioni fatte sono ottimi e quindi abbiamo deciso di lavorarci anche a Firenze, perché vogliamo essere in prima linea e trasmettere ai cittadini l’importanza dell’impegno al riciclo. Grazie alla disponibilità di UniCoop sarà possibile anche premiare i cittadini che adottano comportamenti più virtuosi e che conferiranno qua le loro bottiglie. Voglio ringraziare quindi Unicoop Firenze e Coripet per questa iniziativa che proseguirà anche in altri punti vendita e rafforzerà l’impegno del comune e il nostro piano sugli ecocompattatori. In Italia ogni anno consumiamo 9 miliardi di bottiglie di plastica, la plastica è responsabile dell’80% dell’inquinamento dei mari e una singola bottiglia si degrada in 450 anni. Per questo è così importante lavorare al suo corretto riciclo, perché una non diventi rifiuto ma risorsa. La collaborazione tra istituzioni e cittadini è fondamentale".

Grazie alla collaborazione con il Comune di Firenze e con Coripet, sottolinea Claudio Vanni, Responsabile relazioni esterne Unicoop Firenze, "oggi aggiungiamo un nuovo tassello al nostro impegno sulle buone pratiche: l’installazione di questo e di nuovi ecocompattatori a Firenze è un passo avanti per il rispetto dell’ambiente e arriva per rispondere alle esigenze di soci e clienti sempre più attenti e desiderosi di fare la propria parte per il Pianeta. I numeri di raccolta raggiunti nel 2022 ci dimostrano che si può fare molto per ridurre le emissioni di CO2 e il nostro impatto sull’ambiente: con questi nuovi ecocompattatori e con quelli che installeremo nei prossimi mesi in altri Coop.fi in Toscana, ci auguriamo di poter coinvolgere tanti cittadini e di stimolare una riflessione sui piccoli gesti che ognuno di noi può fare per rispondere alle urgenze del cambiamento climatico".

Coripet, sottolinea Monica Pasquarelli, Responsabile Ecocompattatori Coripet, "per la prima volta arriva a Firenze, un territorio urbano che con le sue attrazioni e il suo patrimonio artistico e paesaggistico ha più che mai motivazioni per andare nella direzione del rispetto del territorio urbano e dell’ambiente. Crediamo che l’economia circolare, punto cardine del progetto 'bottle to bottle' di Coripet, sia un passaggio che possa contribuire attivamente alla svolta green di cui il nostro paese necessita. Grazie alla amministrazione pubblica ed a Unicoop Firenze il cittadino avrà la possibilità di un gesto consapevole che preserva le risorse ambientali e contemporaneamente garantisce un risparmio nella spesa di tutti i giorni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza