cerca CERCA
Giovedì 13 Giugno 2024
Aggiornato: 12:04
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Migranti, Piotta: "No a derby acchiappavoti, Schlein non la vedo come leader"

"Non mi piace la politicizzazione a tutti i costi di fatti gravi come sta avvenendo a Lampedusa" dice all'Adnkronos Tommaso Zanello

Tommaso Zanello in arte Piotta
Tommaso Zanello in arte Piotta
22 settembre 2023 | 14.05
LETTURA: 3 minuti

(di Alisa Toaff) - ''Non mi piace la politicizzazione a tutti i costi di fatti gravi come sta avvenendo a Lampedusa, con l'arrivo di tanti profughi chiaramente dovuto a cause geopolitiche contingenti talmente complicate che declinarle accusando il Governo prima o quello attuale mi sembra riduttivo nei confronti di questi esseri umani''. Così all'Adnkronos Tommaso Zanello, in arte Piotta, che, dopo la recente pubblicazione del singolo 'Tutti a...' e dei remix firmati da Saturnino & Dj Aladyn e dal collettivo Comemammamhafatto, torna live stasera a Villa Ada per una grande festa di chiusura: 'Tutti a... Funk'.

"Una soluzione va trovata - sottolinea il cantante - ma non con questo 'derby acchiappavoti'. Sarebbe il caso davvero di rimboccarsi le maniche e trovare una soluzione per l'Africa perché parliamo di una moltitudine di esseri umani disperati e credo che la situazione andrà sempre peggiorando''. La Schlein? ''La vedo bene come consigliera o come consulente ma non come un leader''.

La Meloni: "Piace un botto, è capace e astuta e riesce a gestire molto bene la situazione perché rispetto alla Schlein ha quel vissuto davvero popolare che la aiuta a empatizzare con la popolazione''.

Il libro di Vannacci

"Il libro di Vannacci su Amazon ha venduto 200mila copie e questo è molto preoccupante. Spero che le persone che hanno comprato le copie del suo libro non la pensino tutti come lui" dice all'Adnkronos il Piotta. "Sicuramente quello che ha scritto è piuttosto forte e un po' fuori luogo visto il ruolo che ricopre ma per fortuna le critiche non sono mancate. Resta il fatto che a forza di parlarne il libro ha venduto un numero di copie impressionante e questo è un fenomeno preoccupante''.

Roma e Gualtieri

"Roma purtroppo ormai va avanti da sola. Sembra che non sia governata da nessuno, non è stato fatto nulla di bello, di creativo e di innovativo o originale. Spero che il Giubileo del 2025 porti qualche idea nuova'' dice all'Adnkronos. Il sindaco Gualtieri? ''Fa da pendant con il resto - scherza Piotta - non si vede, è il sindaco 'a rischio minimo". Mi spiace molto per la mia città, nei mie desiderata una città come Roma dovrebbe essere un faro in Italia''.

Il concerto a Villa Ada

Villa Ada 'si illumina' di rap stasera sulle note del Piotta. Un luogo che Piotta, parlando con l'Adnkronos, definisce ''sacro. Sono nato nel quartiere Trieste-Salario per cui per me Villa Ada è il luogo dove da bambino facevo i picnic con i miei genitori, da adolescente giocavo a pallone e dove andavo con la mia prima fidanzatina. Lì c'è anche il 'Giulio Cesare', il liceo dove ho studiato, insomma Villa Ada per me è un luogo veramente simbolico''.

Dopo il successo del suo tour 'estivo' inaugurato lo scorso giugno, ''con scaletta pensata proprio per l’estate, molto ritmica e dove ho ripercorso i miei 20 anni di carriera'', spiega il rapper, l'artista con la sua band stasera chiude 'in bellezza' condividendo con il pubblico di ieri e di oggi decenni di carriera tra hit storiche, successi underground, brani impegnati e colonne sonore.

Nelle quasi due ore di show ci sarà spazio per classici come 'Supercafone', 'La Grande Onda', 'La Mossa del Giaguaro', '7 vizi Capitale', 'Vengo dal Colosseo' e naturalmente l'ultimo singolo. La scaletta, pensata con i vari ospiti, alternerà momenti più rap con uno speciale tributo a Primo dei Cor Veleno, a freestyle e jam funk dal groove coinvolgente. Tanti gli ospiti attesi che saliranno sul grande palco allestito a Villa Ada tra cui, racconta Piotta, 'Saturnino', il bassista storico di Jovanotti che verrà a suonare con me alcuni classici come 'La Mossa del Giaguaro', 'Supercafone', Tormento che è un altro di rap storico della scena italiana con cui scambieremo due brani e insieme faremo free-stylee e improvvisazione''. Oltre a loro ad accompagnare Piotta sul palco ci saranno Jacopo Borsetti, tastiere e basso synth, Francesco Fioravanti, chitarre, Alessandro Luccioli, batteria, Augusto 'Aku' Pallocca, sax e Cristiano Boffi, sound engineer.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza