cerca CERCA
Martedì 28 Maggio 2024
Aggiornato: 11:53
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Automobilismo, Facchini-Olivetti su Bmw 328 del 1938 si aggiudicano Sorrento Roads

Per loro la garanzia di ammissione a Coppa delle Alpi 2024 e due orologi Chopard 1000 Miglia Chronograph Sorrento Roads Edition

Automobilismo, Facchini-Olivetti su Bmw 328 del 1938 si aggiudicano Sorrento Roads
01 aprile 2023 | 20.48
LETTURA: 2 minuti

Alfonso Facchini e Luigia Olivetti vincono la seconda edizione di Sorrento Roads by 1000 Miglia, aggiudicandosi la garanzia di ammissione a Coppa delle Alpi 2024 e due orologi Chopard 1000 Miglia Chronograph Sorrento Roads Edition. Garanzia d’ammissione alla prossima gara invernale by 1000 Miglia anche a Giuseppe Nobis e Paola Mambrini, che hanno trionfato nelle sfide 1 vs 1 del Trofeo Città di Sorrento a bordo di una Porsche 356 B 1600 del 1960. È stato assegnato sempre alla coppia Nobis-Mambrini anche il Trofeo Cento Anni dell’Aeronautica Militare, in quanto equipaggio vincitore del blocco di Prove Cronometrate alla Reggia di Caserta. Le auto preferite della giuria popolare sono state la Jaguar XK 120 Roadster del 1950 e la Glico Fiat 1100 Brachetta Fontana sempre del 1950 fra le storiche; la Ferrari 488 GTB del 2017 e la Ferrari Portofino del 2019 hanno invece spiccato fra le moderne.

Oltre ad una gara di regolarità che si è svolta nella giornata di venerdì 31 Marzo e ha avuto un epilogo sportivo col Trofeo dedicato alla città, Sorrento Roads è stata anche un’occasione di scoprire le eccellenze naturalistiche, gastronomiche, artistiche e storico-culturali della penisola sorrentina, del Golfo di Napoli, di Caserta, dell’entroterra campano nella fattispecie dei Monti Lattari e della celeberrima Costiera Amalfitana che non ha bisogno di presentazioni; ma solo il format Roads by 1000 Miglia può regalare l’esperienza di ammirarla durante una gara dall’abitacolo di un gioiello di design.

«Siamo felici di essere tornati a Sorrento – dice Alberto Piantoni, CEO di 1000 Miglia- e di essere riusciti a proporre per il secondo anno consecutivo un’esperienza dal sapore tutto italiano che ha permesso ai partecipanti di gareggiare in luoghi ricchi di bellezza, calore e ospitalità». «Abbiamo portato un po’ di 1000 Miglia anche fuori dai luoghi generalmente attraversati dalla nostra Freccia Rossa -sottolinea la Presidente di 1000 Miglia Beatrice Saottini- ringrazio i partecipanti che sono accorsi numerosi, i Partner e la città di Sorrento, senza i quali non sarebbe stata possibile la realizzazione di un format unico a cui teniamo molto».

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza