cerca CERCA
Lunedì 17 Giugno 2024
Aggiornato: 03:00
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Giro d'Italia 2024: date, tappe, partecipanti. Vegni: "Percorso non pensato per Pogacar"

Si riparte dal 4 al 26 maggio con un percorso meno complicato e irto del solito. La partenza sarà da Venaria Reale in Piemonte

(Dal sito del Giro d'Italia)
(Dal sito del Giro d'Italia)
02 maggio 2024 | 14.23
LETTURA: 4 minuti

Tutto pronto per il Giro d'Italia 2024, che riparte dal 4 al 26 maggio con un percorso meno complicato e irto del solito. La partenza sarà da Venaria Reale in Piemonte. Tutti gli occhi sono puntati sul fenomeno di questi anni, Tadej Pogacar, favorito assoluto per la Maglia Rosa anche per l'assenza di altri big come Vingegaard, Evenepoel e il vincitore della scorsa edizione Roglic, mentre saranno 43 i corridori italiani al via -contro i 51 della scorsa edizione- su un totale di 175 corridori.

Come ormai consolidato ci sarà una tappa costellata di strade bianche (Viareggio-Rapolano Terme, sesta tappa), con lo sloveno che si trova più di altri a suo agio sugli sterrati, e due prove a cronometro: Foligno-Perugia già alla settima tappa e Castiglione delle Stiviere-Desenzano del Garda nella 14ma. Nella bacheca di Pogacar, che al suo attivo ha due Tour de France vinti, manca il Trofeo Senza Fine e quest'anno sogna in grande: oltre al Giro, parteciperà a Tour e Olimpiadi.

Gli italiani in gara

Pochi italiani ma buoni: da Filippo Ganna, che per le sue caratteristiche fisiche non è un ciclista da gare a tappe ma si impone nei tratti veloci e nelle cronometro, al più quotato degli italiani del momento, Damiano Caruso, insieme a Domenico Pozzovivo e Antonio Tiberi alla Bahrain Victorious, e poi Giacomo Pellizzari, Jonathan Milan, Enrico Zanoncello, Davide Ballerini, Simone Velasco, Lorenzo Fortunato, Alessandro De Marchi e altri uomini da punteggio.

Se qualcuno può impensierire Pogacar in questa Corsa Rosa quasi disegnata per lui è l'uomo di punta della Ineos Grenadiers Geraint Thomas (trionfo al Tour nel 2018), che l'anno scorso si è giocato la vittoria finale per una cronometro sfortunata; o Romain Bardet, secondo alla Liegi-Bastogne-Liegi di quest'anno proprio dietro allo sloveno pigliatutto.

Un Giro d'Italia con meno chilometri da pedalare e meno dislivello da superare (circa 10.000 metri in meno rispetto all'anno scorso): un percorso disegnato per Tadej Pogacar? "Ma no, mica l'abbiamo disegnato per lui. E' stato pensato dalle risultanze dell'anno scorso e di quelli passati, quando mettendo nell'ultima settimana le salite difficili la corsa, in qualche modo, era 'neutralizzata' fino alle ultime due o tre tappe. Quindi non andava bene per il pubblico in strada e anche per quello in tv", ha detto all'Adnkronos chi il Giro d'Italia lo disegna, ovvero il direttore della Corsa Rosa, Mauro Vegni.

"Abbiamo cercato di dare subito un segnale importante creando classifica dalle prime tappe. Chi sperava nelle salite-monstre dell'ultima settimana adesso dovrà faticare tutti i giorni per recuperare gli svantaggi. E poi le salite sono meglio assortite che in passato, i dislivelli sono distribuiti sulle tre settimane. Se porto i corridori in strada e il pubblico vede che il gruppo passeggia. Aspettando le ultime o l'ultima tappa la gente si è anche un po' stufata. Abbiamo cercato di fare spettacolo". In più si conferma lo sterrato: "Ci sono tre piccoli strappi" nella sesta tappa, Viareggio-Rapolano Terme, "per rendere più succosa anche la parte finale della prima settimana".

Dove seguirlo in tv e streaming

Gli appassionati avranno vari modi di seguire il Giro in tv o su altri schermi: "Come di consueto -scrive oggi Rcs Sport- la Rai racconterà in chiaro al pubblico nazionale ogni giorno di gara. La giornata televisiva in rosa inizierà con un’ora di 'Giro Mattina' su Rai Sport HD dopodiché sempre nello stesso canale ci sarà 'Prima diretta' per seguire il momento della partenza della tappa fino alle 14. Per la parte clou della programmazione il palinsesto della Corsa Rosa si trasferisce su Rai 2, con 'Giro in Diretta' fino alle 16:15 e 'Giro all’Arrivo' immediatamente a seguire, per il racconto delle fasi culminanti di ciascuna frazione fino al traguardo previsto per le 17:15. Subito a ruota, le tradizionali analisi del dopo gara del Processo alla Tappa. Completano il quadro tecnico-sportivo su Rai Sport HD il TGiro, a partire dalle 20:00, e Giro Notte, alle 23:50".

"In Italia la Corsa Rosa potrà essere seguita anche su Eurosport, Eurosport Player, e Discovery+ per un racconto anch’esso integrale e multipiattaforma che coprirà l’intera Europa, il sudest asiatico e il subcontinente indiano. Per completare il quadro del Vecchio Continente, da non dimenticare la copertura dell’evento da parte di SRG in Svizzera, di VRT, VTM e RTL in Belgio, e di EITB nei Paesi Baschi. Negli Usa il Giro andrà in onda su Max Usa, mentre in Canada la corsa verrà trasmessa da Flobikes. In Sud America la Corsa Rosa sarà visibile su DirecTV e su Claro, con l’eccezione della Colombia in cui la diretta verrà assicurata anche da Caracol e RCN Television. I tifosi in Giappone potranno seguire la gara su J Sport, in Cina su Zhibo TV, mentre in Australia tutte le emozioni del Giro andranno in onda su SBS. Staylive trasmetterà la Corsa Rosa in diretta coprendo il continente africano, la regione MENA e la Nuova Zelanda".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza