cerca CERCA
Lunedì 20 Maggio 2024
Aggiornato: 02:29
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Milan-Inter 0-3, la Supercoppa è nerazzurra

La formazione di Inzaghi travolge i rossoneri: gol di Dimarco, Dzeko e Lautaro

 - (Afp)
- (Afp)
18 gennaio 2023 | 22.02
LETTURA: 2 minuti

L'Inter vince la Supercoppa. A Riad, i nerazzurri travolgono per 3-0 il Milan nel derby che vale il primo trofeo della stagione. La formazione allenata di Inzaghi sblocca il risultato al 10' con Dimarco, che di sinistro fulmina Tatarusanu sfruttando l'assist di Barella e coronando una splendida azione corale. L'Inter raddoppia al 21' con Dzeko, che si invola a sinistra, entra in area e di destro piazza il pallone sul secondo palo. Il Milan prova a reagire a cavallo dei due tempi, ma i rossoneri non brillano per precisione. L'Inter controlla e nel finale cala il tris che stende i campioni d'Italia. Al 77' lancio per Lautaro, che controlla e di esterno destro firma il 3-0.

LA PARTITA - I nerazzurri partono subito con il piede schiacciato sull'acceleratore e al 10' sbloccano il match: Darmian recupera palla, Dzeko vede un corridoio perfetto per Barella, traversone basso per Dimarco e piatto sinistro del laterale milanese che vale l'1-0. La reazione rossonera è di breve durata, affidata all'uomo più atteso: Diaz e Giroud chiamano all'inserimento Leao, che cerca il tiro a giro ma Onana non si fa sorprendere. Al 21' arriva il raddoppio per merito di Dzeko: bel lancio di Calhanoglu per il bosniaco, dribbling secco su Tonali e stoccata che lascia senza possibilità di replica Tatarusanu.

Trovato il raddoppio, l'Inter meriterebbe anche il tris: ancora Dzeko e Dimarco mettono in difficoltà l'ex portiere della Fiorentina, bravo nel respingere le offensive avversarie. Il Milan va, nel migliore dei casi, a folate: altissimo il tentativo di Leao dalla distanza, sparacchia a lato Tomori che nel finale farà preoccupare per una testata con Dzeko. Ultima occasione per Lautaro, servito leggermente lungo da Mkhitaryan dopo l'ennesimo recupero di Barella.

Nessuna sostituzione tra i ventidue in campo alla ripresa del gioco, col Milan chiamato a una reazione, invocata anche da Maldini e Massara negli spogliatoi. Non arriva fino in fondo: un paio di tentativi dalla distanza di Leao e Theo Hernandez sono il massimo che la squadra campione d'Italia riesce a produrre. I nerazzurri costruiscono un'altra grande occasione per Lautaro murato da Kjaer.

Ci prova anche Skriniar, mentre parte la girandola dei cambi: Inzaghi toglie prima Dimarco - fermato dai crampi - per Gosens, poi anche Dzeko e Barella per Correa e Gagliardini. Pioli cerca la svolta con Kalulu-De Ketelaere-Origi dentro per Kjar, Diaz e Messias. Una svolta che non arriva e a poco più di dieci dalla fine, ci pensa una gran rete di Lautaro a chiudere la partita. Il 3-0 nasce da un lancio di Skriniar: l'argentino salta Tomori con una finta di corpo e poi batte Tatarusanu con un bel pallonetto morbido con l'esterno destro. Sipario.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza