cerca CERCA
Venerdì 23 Febbraio 2024
Aggiornato: 21:24
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Totti da Fiorello a Viva Rai 2, la chiamata in diretta a Spalletti

06 novembre 2023 | 08.45
LETTURA: 2 minuti

"Ciao mister, come stai?", ha detto l'ex capitano della Roma. "Sto abbastanza bene, ora che ti sento anche meglio", ha risposto il ct della Nazionale

Francesco Totti da Fiorello a Viva Rai2
Francesco Totti da Fiorello a Viva Rai2

Pace fatta tra Francesco Totti e Luciano Spalletti? Oggi l'ex capitano della Roma è stato ospite di Fiorello nella prima puntata della nuova stagione di Viva Rai 2. Lo showman ha deciso di chiamare in diretta il ct dell'Italia.

Prima di andare in studio Totti si era collegato dallo stadio Olimpico dove ha accennato, solo sul prato, ‘Grazie Roma’ di Venditti. Poi ha raggiunto nel glass Fiorello, il quale, avendo letto dell’apertura alla ‘pace’ tra Totti e il suo ex allenatore, ha chiamato Spalletti in diretta. I due si sono dati appuntamento per un abbraccio all’ospedale Bambin Gesù, che entrambi frequentano per progetti di solidarietà.

"Ciao mister, come stai?", ha detto Totti. "Sto abbastanza bene, ora che ti sento anche meglio", ha risposto Spalletti. Una risposta seguita da un lungo applauso da parte dei presenti.

Totti e Spalletti, i segnali di pace

"Se lo incontrassi lo saluterei con affetto, mi farebbe piacere. Credo che tra noi ci sia un profondo legame", aveva detto nei giorni scorsi Totti al Corriere della Sera. "Anche perché quello che abbiamo passato insieme, quando arrivò da Udine, è per me, nella mia vita, qualcosa di irripetibile. Sia in campo che nel quotidiano. Io uscivo una o due volte a settimana con lui a cena. Luciano era una persona piacevole, divertente, sincera. Nella fase finale il nostro rapporto è stato condizionato dall’esterno, specie dai dirigenti o consulenti della società, e non ci siamo più capiti. Anche io ho fatto degli errori, ci mancherebbe. Credo che tutti e due, se tornassimo indietro, non entreremmo più in conflitto".

A stretto giro è arrivata la risposta di Spalletti. "Sicuramente c’è stato un periodo in cui non sono stato capace di fargli capire che io non ho mai smesso di abbracciarlo… che l’avrei sempre voluto con me…", ha detto il ct della Nazionale. L'occasione per una stretta di mano e per un abbraccio arriverà tra pochi giorni: "Prima della prossima partita all’Olimpico (contro la Macedonia del Nord il 17 novembre ndr) andrò a trovare alcuni amici che abbiamo in comune al Bambin Gesù, potrebbe essere una bella occasione per fargli visita insieme", ha aggiunto Spalletti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza