cerca CERCA
Sabato 25 Maggio 2024
Aggiornato: 23:45
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Comunicato stampa

Koton, uno dei marchi di moda più importanti della Turchia, ha partecipato alla Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici COP28

Koton, uno dei marchi di moda più importanti della Turchia, ha partecipato alla Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici COP28
16 gennaio 2024 | 11.31
LETTURA: 3 minuti

Istanbul 16/01/2024 - Koton, azienda leader nel settore dell'abbigliamento pronto moda, ha partecipato alla COP28 tenutasi a Dubai. Yılmaz Yılmaz, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Koton, Şahika Ercümen, la celebrità che rappresenta Koton's Respect per la Water Collection, Anthony Leiserowitz, Capo del Dipartimento di Comunicazione sui Cambiamenti Climatici presso l'Università di Yale, e Burak Kuyan, CEO di Galata Wind Energy, hanno partecipato al panel.

Koton, uno dei principali marchi di moda della Turchia, è attivamente coinvolto in varie iniziative relative alla parità di genere e alla sostenibilità. Yılmaz Yılmaz, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Koton, che ha intensificato gli sforzi di sostenibilità dell'azienda anno dopo anno e ha parlato quest'anno al panel “Story of Us” alla COP28, ha relazioinato l’impegno verso la sostenibilità di Koton, dichiarando:

"Nel 2020, abbiamo pubblicato il nostro manifesto di sostenibilità 'Respect for Life'. Questo manifesto ha 4 componenti principali: Rispetto per il Nostro Mondo, la Società, le Persone e il Business. 'Rispetto per il Nostro Mondo' include il fatto che siamo stati il primo marchio di vendita al dettaglio turco a firmare l'iniziativa 'Better Cotton' in Turchia. Nel 2022, circa il 25% dei nostri prodotti è stato realizzato da fonti sostenibili, e miriamo ad aumentare la percentuale di produzione di Better Cotton del 50% entro il 2025. Questo dovrebbe comportare un risparmio di circa 8 milioni di metri cubi di acqua, un uso inferiore di circa 5 tonnellate di prodotti chimici e un aumento dell'efficienza nella produzione di circa 1100 tonnellate in più di cotone entro la fine del 2025. Ciò significa essere in grado di produrre cotone per circa 4 milioni di magliette in più".

Il 72% dei dipendenti di Koton sono donne

Yılmaz ha continuato: "Con il titolo 'Rispetto per la Società', uno dei progetti a cui teniamo di più è la Collezione 'Handmade': avviato nel 2016, ha dato lavoro a donne nell'Anatolia sudorientale, impegnandole in compiti che potrebbero essere svolti da macchine da ricamo più economiche. Questa scelta ci ha permesso di aiutare finora 6.000 donne che vivono in condizioni svantaggiate. 'Rispetto per le Persone' abbraccia una cultura di approccio equa, inclusiva e valorizza la diversità. Circa il 72% dei dipendenti del Gruppo Koton sono donne, e il 54% dei nostri manager sono donne. Sviluppare progetti che supportino le iniziative delle donne in tutti gli aspetti della vita è una delle nostre priorità. In linea con il nostro obiettivo di essere un'azienda amica delle donne, siamo firmatari dei Principi di Empowerment delle Donne delle Nazioni Unite. Abbiamo ricevuto la certificazione Great Place To Work nel 2023."

La sostenibilità è una grande sfida per la Turchia

Yılmaz ha poi affermato: "La sostenibilità è sia una sfida significativa sia una grande opportunità per la Turchia. La vicinanza all'Europa e lo stato avanzato della produzione locale, forniscono alla Turchia vantaggi significativi. Miriamo ad aumentare la quota di prodotti sostenibili del nostro settore entro il 2024. Entro il 2026, prevediamo di ridurre il rapporto di plastica monouso del 50%, aumentare l'uso di imballaggi riciclati del 50% e incrementare ulteriormente la nostra quota di prodotti sostenibili. Abbiamo raggiunto una riduzione del 22% dei rifiuti di plastica nel 2022 rispetto all'anno precedente. A partire dal secondo semestre del 2023, abbiamo interrotto l'uso di borse di plastica nei nostri negozi in Turchia”.

La partecipazione delle aziende è importante per la COP28

Yılmaz Yılmaz ha anche condiviso le sue impressioni sulla COP28: “La partecipazione del settore privato è fondamentale per queste organizzazioni perché le aziende hanno un impatto significativo. Ogni anno, l'ambito della COP si sta espandendo; il settore privato, i paesi e i partecipanti individuali mostrano maggior interesse, con un impatto importante sulle decisioni prese al vertice."

Dati di contatto

Mehtap Köseoğlu

mehtap.koseoglu@koton.com

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza