cerca CERCA
Martedì 16 Luglio 2024
Aggiornato: 11:38
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Nato, vertice Washington: nodo Ucraina nel comunicato finale

Il percorso di adesione di Kiev fa discutere

La sede del summit Nato a Washington
La sede del summit Nato a Washington
09 luglio 2024 | 17.45
LETTURA: 3 minuti

Anche solo azioni dirette in vista dell'ammissione futura dell'Ucraina alla Nato, come un calendario per l'adesione, rimangono tema di discussione fra i diversi Paesi alleati, sottolinea il Washington Post, precisando che, a oggi, non è stato ancora definito il comunicato del vertice di Washington e il piano di rendere gli impegni in sostegno di Kiev "a prova di Trump" è rimasto lettera morta.

L'ultima proposta, in ordine di tempo, parla di un percorso "irreversibile" dell'Ucraina verso la Nato, ma include riferimenti alla necessità, da parte di Kiev, di operare contro la corruzione e per il buon governo, ed è il frutto di un accordo fra il capo di gabinetto di Zelensky Andriy Yerkmak, e il Consigliere per la sicurezza nazionale Usa, Jake Sullivan.

Anche solo l'inclusione del termine "irreversibile" nella bozza di comunicato è stato oggetto di dibattito, con Joe Biden che aveva più volte espresso parere contrario. Per il Presidente americano il wording 'Bridge to Nato" sarebbe stato sufficiente. I suoi consiglieri, primo fra tutti Sullivan, sono poi riusciti a convincerlo, a patto di aggiungere i riferimenti ai progressi necessari sul fronte della politica interna. "L'Ucraina non è un Paese balcanico piccolo e giovane. Stiamo parlando di un Paese immenso e con un impatto riconoscibile", ha commentato una fonte americana.

L'approccio di Biden è sostenuto dalla Germania e da alcuni Paesi dell'Europa meridionale e Occidentale. Ma ha provocato frustrazione in altri, fra cui la Francia e Paesi dell'Europa orientale, convinti che le condizioni rischiano di far passare il messaggio che l'Alleanza preferirebbe fare a meno dell'Ucraina. La vera ragione dell'incertezza rimane tuttavia la modalità di garantire la sicurezza di un Paese in guerra con la Russia.

Starmer: "Messaggio chiaro a Putin"

E' ''un messaggio molto chiaro'' quello che, secondo il neo premier britannico Keir Starmer, sarà inviato dal summit della Nato al presidente russo Vladimir Putin dopo lo ''spaventoso'' attacco contro il principale ospedale pediatrico di Kiev.

"Questo vertice della Nato è un'opportunità per gli alleati di unirsi per rafforzare la loro determinazione, soprattutto alla luce di quel terribile attacco contro l'aggressione russa", ha aggiunto. "Oggi, domani e il giorno dopo ancora dobbiamo stare insieme ai nostri alleati, discutere concretamente su come fornire ulteriore supporto all'Ucraina e inviare un messaggio molto, molto chiaro a Putin: ci opporremo all'aggressione russa ovunque essa avvenga nel mondo", ha sottolineato Starmer.

Blinken: "Oltre 7 milioni di dollari a donne ucraine in prima linea"

La Nato stanzierà oltre sette milioni di dollari per equipaggiamento utile alle donne ucraine che combattono in prima linea contro l'aggressione russa, ha dichiarato il Segretario di Stato americano Antony Blinken intervenendo al Dipartimento di Stato Usa durante il Nato Women, Peace and Security Reception.

"Dal momento in cui Putin ha lanciato la sua invasione su vasta scala, le donne ucraine si sono fatte avanti in ogni modo possibile per difendere il loro Paese, le loro comunità e le loro famiglie", ha affermato Blinken. Alle donne ucraine verranno forniti, tra gli altri, più di 10.000 giubbotti antiproiettile, uniformi e stivali

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza